Coniglio ariete nano.. Curiosità e non solo!


Il coniglio ariete nano..chiamarlo “nano” è un paradosso!

Il coniglio ariete nano..chiamarlo “nano” per certi aspetti è un paradosso! I primi arieti nani erano piuttosto grandi: il loro peso si aggirava sui quattro o cinque chili. Oggi, invece, possono considerarsi nani di nome e di fatto.

Le particolari orecchie dei coniglietti ariete nano

Tra i coniglietti nani, l’ariete è sicuramente il più tranquillo e “pacioccone”, un carattere ereditato proprio dai suoi grossi antenati. La posizione tutta particolare delle orecchie ha una spiegazione precisa: derivando da conigli enormi, con orecchie molto più grandi di quelle degli altri coniglietti nani, la muscolatura del padiglione auricolare si atrofizza con la crescita e non riesce più a sorreggerle.

I conigli ariete nano: le loro particolari orecchie

Le orecchie del coniglio ariete “cadono” solo dopo il terzo mese di vita e se la cosa si verifica troppo precocemente può essere sintomo di malattia o di una malformazione. Proprio dalle orecchie particolari, inoltre, deriva il nome del coniglio ariete: insieme al muso “forte” e bombato fanno sì che la sua testa ricordi molto quella del del famoso ovino cornuto! Certo è, comunque, che questa trovata degli allevatori ha fatto breccia nel cuore degli amanti del genere.

I conigli ariete nano: cosa mangiano?

Per quanto riguarda il cibo, l’ariete è un po’ più esigente rispetto al coniglio nano comune e la sua dieta richiede particolare attenzione. Scegliamo le migliori miscele di cereali miste ai pellet bilanciati per coniglietti, da integrare con frutta fresca e verdura ben lavate, asciugate e mai fredde. Del buon fieno fresco non dovrà mai mancare, insieme alla classica “mattonella” per mantenere sempre ben consumati i denti e fornire vitamine e sali minerali, indispensabili per un corretto sviluppo del nostro adorabile amico.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!