Grosseto: sono nate 13 tartarughe Caretta Caretta!


Grande festa per la nascita delle 13 tartarughe Caretta Caretta a Grosseto

La nidiata di tartarughe Caretta Caretta sulla spiaggia delle Marze, a Grosseto, è stata davvero un evento eccezionale. La notizia è stata diffusa da un Comunicato Stampa del Comune di Grosseto: il primo tartarughino è emerso dalla sabbia dopo la mezzanotte del 17 settembre e mezz’ora dopo è stato seguito da altri dodici fratellini e sorelline. Le tartarughe Caretta Caretta si sono avviate verso il mare seguendo il corridoio protetto creato per loro per consentire il loro passaggio in tutta sicurezza e garantirne l’ingresso in acqua.

Il nido di Caretta Caretta era stato scoperto con grande sorpresa sulla spiaggia di Marina di Grosseto lo scorso luglio, era stato messo in sicurezza e costantemente monitorato notte e giorno, da Tartamare in collaborazione con il Comune di Grosseto, la Guardia Costiera e dai ricercatori e volontari delle associazioni naturalistiche ed ambientalistiche territoriali e nazionali: Sea Shepherd, Wwf e Wwf Young, Legambiente e Sos Animali Onlus. Un ringraziamento particolare va al camping “Le Marze” per aver dato massima disponibilità nel concedere agevolazioni per l’alloggio ai volontari provenienti da tutta Italia e presenti in loco.

Le uova sono state deposte nella notte tra il 18 e il 19 luglio. La schiusa è dunque avvenuta dopo 61 giorni di incubazione, un periodo più lungo della media in quanto le temperature della sabbia, costantemente rilevate con strumenti scientifici dai ricercatori, sono risultate molto basse.

Il Comune ha agevolato le operazioni scientifiche guidate e coordinate da Tartamare. Le operazioni di monitoraggio sono fondamentali considerando l’enorme importanza che questo evento rappresenta per l’ecosistema marino.

La popolazione di tartarughe Caretta Caretta del Mediterraneo è stata infatti minacciata dal pericolo estinzione per anni, ma la situazione sta andando gradualmente migliorando, grazie all’implementazione di progetti di conservazione messi in atto su tutto il territorio italiano. Il territorio di Grosseto è molto attivo in questo ambito, grazie ai progetti attivati dal Centro di Recupero Tartarughe Marine gestito da TartAmare per il salvataggio degli esemplari spiaggiati che vengono curati, riabilitati e messi in mare.

Comunicato Stampa Comune di Grosseto

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X