Sparare ai lupi per protezione personale: la LNDC petizione per la difesa del lupo


Un nuovo emendamento: sparare ai lupi per protezione personale

Il Ministro Centinaio – Politiche Agricole – è più volte intervenuto contro gli animali selvatici: secondo lui i lupi rappresentano un “problema da risolvere”. E così si è pensato all’inserimento, nella legge di riforma della legittima difesa, di un emendamento che consenta di sparare ai lupi per protezione personale.

Una proposta davvero assurda: è da decine e decine di anni, che non si registrano attacchi del lupo nei confronti dell’uomo. E allora qual è il motivo di questa proposta? Questo emendamento risulta altamente incomprensibile, se si ragiona in termini di sicurezza. Purtroppo la spiegazione più facile da comprendere è che si possa considerare come un “regalo” ai cacciatori e all’industria delle armi.

La LNDC: “far passare la smania di uccidere come bisogno di protezione”

Piera Rosati, Presidente della LNDC, si è esposta in prima persona commentando: «È incredibile come si voglia tentare di far passare la smania di uccidere come bisogno di protezione. Cacciatori e bracconieri fanno già abbastanza danni ad animali e persone durante le loro scorribande nei boschi, non c’è davvero bisogno di dargli altri pretesti per uccidere ancora. I lupi non rappresentano un pericolo per l’uomo, quella del lupo cattivo è una favola e ormai dovremmo essere abbastanza grandi per capire che la realtà è un’altra cosa».

LNDC lancia quindi una petizione per chiedere che la cosiddetta legittima difesa non venga estesa anche nei confronti dei lupi e degli altri animali selvatici. Pastori e allevatori hanno a disposizione altri metodi ben più efficaci e meno cruenti per proteggersi da eventuali incursioni di questi animali.

 

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!