I principi nutritivi base dell’alimentazione del cane


Cane forte e sano

QUELLO CHE C’è DA SAPERE PER UN CANE FORTE E SANO

Ecco i 3 nutrienti base che non devono mai mancare nell’alimentazione del cane:

*Proteine

*Grassi

*Zuccheri

Proteine

PROTEINE: I MATTONI

Contenute in carne o altri alimenti di origine animale come uova, latte, formaggi o alcuni vegetali come la soia, le proteine, sono indispensabili per il rinnovamento e la rigenerazione dei tessuti organici.

Chiamate anche protidi sono gli elementi base della sostanza vivente partecipando, infatti, ai processi di crescita.

Sono chimicamente costituite da azoto, carbonio, idrogeno, ossigeno e zolfo.

Il “valore biologico” delle proteine dipende dal contenuto di aminoacidi: questi sono indispensabili per l’organismo del nostro cane perché non è in grado di “fabbricarli”.

Grassi

GRASSI: L’ENERGIA

Impariamo a scegliere quelli giusti in base al tipo di attività che fa il nostro amico a quattro a zampe.

Chiamati anche lipidi, costituiscono per l’organismo del cane la principale fonte di energia di rapido impiego. Oltre a fornire tale preziosa sorgente energetica, i grassi si aggregano nell’organismo a formare riserve utili per far fronte ai fabbisogni tipici di particolari situazioni, apportando vitamine liposolubili.

Tra quelli più importanti ricordiamo gli acidi grassi poli-insaturi della serie omega-3, contenuti nel pesce, e omega-6, contenuti negli oli vegetali, è importante che la razione li contenga entrambi.

Gli omega-3 hanno attività anti-infiammatoria, rallentano l’invecchiamento e favoriscono l’apprendimento nei giovani mentre gli acidi grassi omega-6 contribuiscono al benessere di cute e mantello e migliorano l’attività riproduttiva.

Zuccheri

ZUCCHERI: LA RISERVA 

Utili come fonte energetica per la creazione di glicogeno: zucchero di riserva presente conservato principalmente nel fegato e nella muscolatura.

La maggior parte degli zuccheri sono presenti nei carboidrati presenti nella pappa o nel latte (lattosio), nella frutta (fruttosio) o nel sangue / tessuto animale (glucosio).

IL più importante gruppo di carboidrati alimentare è costituito dagli amidi (fecole) presenti nei cereali e nelle patate.

CONSIGLIO: Il cane può facilmente metabolizzare i carboidrati ma solo se correttamente cotti o trattati. Ha difficoltà, invece, ad assimilarli se crudi o cotti parzialmente. Quindi, se prepariamo noi la pappa, ricordiamo di cuocere a lungo pasta e riso ma di non aggiungere grassi che a differenza se cotti risulterebbero indigesti.

ATTENZIONE: lo zucchero dolcificante non è adatto ai cani, il cioccolato è tossico ed esagerare con i carboidrati porta all’obesità

Sistema digestivo

Come è fatto il sistema digestivo del cane?

Molto simile al nostro, l’apparato digerente del cane ha un ciclo che, in genere, impiega otto ore dall’ingestione all’espulsione.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!