Pappa del cane: casalinga o industriale?


Scopriamo i pro e i contro di entrambe le diete

La pappa del cane è un grande dilemma: meglio alimentare il cane con un pasto casalingo, preparata a partire da ingredienti freschi, oppure somministrare prodotti industriali di qualità? La dieta casalinga del cane è, oggigiorno, sotto i riflettori perché in parte è di uso comune pensare che il cane mangi qualsiasi cosa mangiamo senza considerare le innumerevoli accortezze e competenze che bisogna acquisire in merito. Vediamo insieme i pro e i contro!

La dieta casalinga nella pratica

I principi nutritivi base che non dovrebbero mai mancare nella ciotola sono:

* carne o pesce, quest’ultimo scottato in acqua bollente e privato di ossi e lische

* patata lessata o riso ridotto a pappa

* verdura lessata: ideali carote, zucchine, fagiolini, sedano, cavolfiore

* olio di semi

* un integratore a base di vitamine e sali minerali

Elementi sostitutivi: facciamo attenzione

Facciamo particolare attenzione, quando cuciniamo, a questi ingredienti:

* ricotta e uovo sodo possono sostituire carne e pesce ma soltanto occasionalmente

* pasta e pane risultano meno digeribili di riso e patate

* cipolle e legumi sono da evitare

* sughi, condimenti, dolci e formaggi non devono essere presi in considerazione

Dosi

Per le quantità e le dosi del pasto è FONDAMENTALE fare riferimento al medico veterinario o al nutrizionista che le stabilirà in base a taglia, età, attività e condizione di salute.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!