Barbra Streisand svela perché ha fatto clonare la sua cagnolina Samantha


La rivelazione di Barbra Streisand: perché ha fatto clonare la sua cagnolina?

A distanza di anni, Barbra Streisand finalmente ha svelato perché ha fatto clonare la sua cagnolina Samantha. La famosa cantante era stata al centro delle polemiche per questa scelta, accusata da numerose associazioni animaliste di aver compiuto un gesto contro natura.

La famosa diva di Hollywood, ad oggi, svela ciò che ha provato nel vedere la sua cagnolina che la stava lasciando per sempre. Al Times ha raccontato uno dei momenti più strazianti che ha vissuto: era il 2017 e Samantha, di razza Coton de Tulear, giaceva sul letto di morte.

La star di Funny Girl ha detto: “non potevo sopportare di perderla. Qualsiasi amante degli animali lo avrebbe capito“. Ha poi aggiunto: “Ho fatto prelevare il suo DNA. Non c’erano più Coton de Tulear come Samantha: era molto rara. Ho dovuto clonarla“.

Prelevati campioni di DNA dalla bocca e dallo stomaco di Samantha per la clonazione

E così la Streisand ha permesso che fossero prelevati campioni di DNA dalla bocca e dallo stomaco di Samantha, prima della sua morte. Campioni che, successivamente, sono stati usati per clonare ben due cagnoline che oggi prendono il nome di Violet e Scarlett.

In un’altra intervista a Variety, Streisand ha rivelato che, nonostante siano i cloni di Samantha, i suoi animali hanno sviluppato una propria personalità. Lei fu il primo caso, ma non l’ultimo.

Dopo la Streisand, molteplici personaggi della televisione hanno seguito le sue orme. Un esempio sono la stilista Diane Von Furstenberg, la quale avrebbe pagato 100.000 dollari (90.000 euro circa) per far clonare la sua Jack Russell, Shannon e si dice anche che Simon Cowell ha avviato la clonazione dei suoi Yorkshire Terrier nel 2015.

Immagine in evidenza via Il Times

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X