Scopri in questo articolo le curiosità sulle macchie del cane Dalmata, che per lo standard devono avere precise caratteristiche.

8 Settembre 2022 di Redazione

Uno dei maggiori successi Disney di sempre, il cartoon “La carica dei 101” ha reso immortale il “cane a pois”, per molti diventato “purtroppo” una moda negli anni a seguire.

I Dalmata sono, infatti, cani attivi, vivaci e intelligenti e hanno bisogno di molte cure e moto. Il pelo è lucente, corto e fitto in modo uniforme, senza sottopelo.

Lo sapevate che, in base agli standard, a seconda del colore della maculatura, varia anche il colore degli occhi? I Dalmata con macchie nere, difatti, devono avere occhi dello stesso colore, mentre quelli con macchie marrone fegato devono avere occhi color ambra.

In questo articolo parleremo proprio delle macchie dei Dalmata, per cui lo standard esige caratteristiche ben precise.

Curiosità: per le macchie dei Dalmata ci sono regole ben precise, le conosci?

Dal punto di vista dello standard, le macchie dovrebbero essere distribuite simmetricamente su tutto il corpo. Devono essere nettamente rotonde e senza mescolanza con il colore bianco di fondo. La grandezza delle macchie deve essere possibilmente uniforme, con un diametro di 2-3 cm e quelle sulla testa e sugli arti devono essere in proporzione più piccole rispetto a quelle sul corpo.

Particolare attenzione va data alle macchie sulle orecchie. Quelle completamente nere (come nel caso di Pongo, protagonista del cartone Disney) non sono desiderabili per lo standard, così come la “chiazza” nera intorno all’occhio, che caratterizza, sempre per fare un esempio noto, il piccolo Macchia.

Oggi il Dalmata, macchie in standard o meno, rimane un cane molto popolare ed un ottimo compagno di vita ma ci raccomandiamo se avete intenzione di adottarne uno ricordatevi questo è un cane per famiglie dinamiche e attive… esattamente come il detto: tale cane, tale padrone.

Se vuoi conoscere di più su questa razza, visita la nostra scheda.

Lascia un commento