Cane sfruttato per chiedere l’elemosina: salvato da una poliziotta che lo adotta


Cane sfruttato da un vagabondo per chiedere l’elemosina

Le forze dell’ordine hanno salvato un cucciolo di tre mesi, sporco e deperito. Il cagnolino apparteneva a un vagabondo che lo sfruttava per impietosire i passanti e chiedere l’elemosina. Dopo una segnalazione, una pattuglia del I Gruppo Trevi è intervenuta nell’immediato per verificare le condizioni del cagnolino.

Il cucciolo privo di microchip è stato immediatamente sequestrato dalle forze dell’ordine che hanno applicato il regolamento sulla tutela degli animali. Grazie all’intervento della pattuglia è stato possibile non solo togliere dalla strada, ma anche evitare che il cane venisse chiuso nel canile municipale.

La poliziotta che lo ha salvato lo adotta

Ma le belle notizie non sono finite qui. Il caso ha voluto che una delle agenti implicate nelle operazioni di soccorso sia rimasta totalmente abbagliata da questo cucciolo tanto da richiedere in via ufficiale l’adozione. Dopo le necessarie verifiche delle condizioni del cucciolo da parte del veterinario della Asl l’affidamento del cane è stato autorizzato.

La cagnolina è stata adottata dalla poliziotta che l’ha ribattezzata Sole e ora potrà ricominciare serenamente una nuova vita con la sua nuova famiglia.

Fonte e immagine in evidenza via Facebook Corpo di Polizia Locale di Roma Capitale

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X