Cani in vacanza: quali sono i requisiti per viaggiare con lui?


Obblighi e requisiti per portare i cani in vacanza

Sta diventando sempre più usuale portare i cani in vacanza con noi. Ai cani non piace essere lasciati da soli e il momento della vacanza può essere una bellissima occasione per rafforzare il nostro legame con loro. Tuttavia non è così semplice, il viaggio con il cane va pianificato con largo anticipo a causa di alcune regole obbligatorie che bisogna osservare.

Cosa serve?

Nell’UE è d’obbligo mostrare il passaporto UE per gli animali e che il cane sia dotato di microchip identificativo. Qui devono essere registrati tutti i vaccini che sono stati fatti al cane. Ovviamente i requisiti cambiano da Paese a Paese e quindi è bene informarsi su tutte le norme in vigore nella meta che abbiamo scelto.

In molti Paesi esteri, per esempio, c’è l’obbligo della museruola e del guinzaglio o in Inghilterra alcune razze non sono ammesse poiché dichiarate pericolose che sono: American Pit Bull Terrier, Tosa, Fila Brasileiro e il Dogo Argentino.

Il controllo veterinario prima di andare in vacanza

Prima di partire dobbiamo assicurarci che il nostro cane abbia fatto tutti i vaccini e sottoponiamolo a un controllo veterinario. Ad esempio in Europa del Sud i cani possono contrarre molte malattie infettive a causa della forte presenza di zecche e zanzare. Quindi è necessario prendere precauzioni per difenderli da leishmaniosi, erlichiosi, dirofilariosi e babesiosi.

Consultiamo per tempo il veterinario che saprà sicuramente guidarvi verso una migliore prevenzione per la salute del vostro cane e far si che possiate godervi la vostra meritata vacanza senza preoccupazioni.

 

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X