Cheyletiellosi del cane: cause e sintomi


La cheyletiellosi del cane: quali sono le cause?

La cheyletiellosi del cane è causata da parassiti appartenenti al genere Cheyletiella. Questa rogna può colpire cani, gatti, uomini e piccoli mammiferi in generale. Come nel caso della scabbia, i parassiti si trasmettono con facilità dagli animali malati a quelli sani e si diffondono comunemente, a motivo della loro scarsa specie-specificità, da un soggetto a un altro. Per questo è necessario intervenire tempestivamente al fine di eliminarla il più in fretta possibile.

La cheyletiellosi del cane: i sintomi principali

I sintomi principali della cheyletiellosi sono il prurito, da cui possono derivare lesioni dermatologiche di diverso genere, e la desquamazione cutanea. A volte così intensa da aver meritato l’appellativo di “forfora che cammina”. L’individuazione e il riconoscimento degli acari responsabili sono piuttosto semplici: il veterinario appoggia sulle parti del corpo sospette un pezzetto di nastro adesivo e trasferisce la striscia, con quanto rimane attaccato sulla sua superficie inferiore, su un vetrino per l’osservazione al microscopio.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!