Cimurro nel cane: una grave malattia. Come prevenire?


Una delle malattie più gravi del cane è il cimurro

Una delle malattie più gravi del cane è il cimurro, un virus pericoloso che mette a rischio la vita del nostro amico. Il cimurro è una malattia infettiva causata da un virus della famiglia del Morbillivirus. Il virus colpisce soprattutto i cuccioli e solitamente sono più a rischio quelli che non hanno assunto il colostro, il latte materno prodotto nelle prime 24/48 ore, e quelli che, dopo 6/8 settimane, non vengono vaccinati.

I sintomi del cimurro

Il virus induce problemi respiratori, gastroenterici, dermatologici e neurologici che, generalmente, compaiono ad uno stadio più avanzato della malattia. I sintomi che si manifestano allo stato iniziale sono: tosse, starnuti, vomito, diarrea, iperceratosi dei cuscinetti e del tartufo, spaccature nei cuscinetti, masticazioni a vuoto, crisi convulsive e mioclonie. Il Morbillivirus provoca anche un calo dei globuli bianchi nel sangue del cane indebolendo ulteriormente il sistema immunitario e esponendo il cucciolo a varie infezioni.

Come prevenire il cimurro?

Pur essendo una malattia molto grave, fortunatamente il cimurro si può prevenire grazie a una specifica vaccinazione. I cuccioli vanno immunizzati a partire dai due mesi di vita e il ciclo iniziale prevede la ripetizione di tre dosi, distanziate l’una dall’altra di circa quattro settimane.

Fondamentale un richiamo intorno all’anno di età e successive iniezioni ogni tre anni. Sebbene la vaccinazione non garantisca una protezione pari al 100%, si consiglia di eseguirla regolarmente per proteggere i cani e di non scordare i richiami anche per i soggetti adulti e anziani. La procedura vaccinale può essere effettuata senza problemi in qualunque ambulatorio veterinario, dopo una visita medica che accerti il buono stato di salute del cane.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X