Come soccorrere un cane abbandonato per strada?


Cane abbandonato: ecco come soccorrerlo

Con la bella stagione e le prime partenze, purtroppo aumentano le probabilità di incontrare un cane abbandonato per strada. Cosa dobbiamo fare qualora ci capitasse? Fermiamo la macchina in un punto adatto a evitare incidenti ma che comunque rallenti la circolazione, per la sicurezza del cane, attiviamo le “quattro frecce” e cerchiamo di avvicinarci e soccorrere un cane abbandonato.

Alcuni cani, vedendo l’auto ferma e la persona che scende, si avvicinano spontaneamente. Se il cane è spaventato o impegnato nella ricerca dei suoi proprietari e non ci considera affatto, non andiamogli incontro: qualsiasi tentativo di avvicinarci a lui lo spingerebbe nella direzione opposta. Piuttosto, chiamiamolo con voce allegra e dolce per segnalargli la nostra disponibilità ad aiutarlo. Per farlo, abbassiamoci evitando di guardarlo negli occhi e, se abbiamo la fortuna di avere con noi qualche bocconcino, cerchiamo di attirarlo con la lusinga del cibo.

Diamogli tempo: la calma è un’arma vincente

Se abbiamo ottenuto la sua fiducia e se il cane non dimostra intenti aggressivi, proviamo a mettergli un guinzaglio. Potrebbe risultare difficoltoso anche con il cane più disponibile del mondo, quindi la cosa migliore è creare con un guinzaglio o una corda, ma anche una cintura, una specie di cappio molto largo e, attirando il cane con un boccone o qualsiasi oggetto che catturi la sua attenzione, farglielo passare intorno al collo.

Niente movimenti bruschi né carezze o strilli: bisogna mantenere un tono di voce e una gestualità che trasmettano calma e dolcezza. Se invece il cane si avvicina a noi spontaneamente, prima di provare a mettergli un guinzaglio socializziamo comunque, diamogli del cibo e dimostriamoci sempre molto calmi: diamogli tempo. Mai cercare di afferrare il trovatello per il collare, se lo indossa, o per la collottola: si spaventerebbe di sicuro e potrebbe sfuggire o reagire.

Se siamo riusciti a mettergli un guinzaglio, la vita del cane non è più in pericolo. A questo punto, potremo avvicinarci alla nostra macchina e, sempre con molta calma e mantenendo il guinzaglio morbido, faremo salire il cane.

Questa e tantissime altre informazioni utili, le trovate nel nuovo numero di Il Mio Cane da oggi in edicola o disponibile nella versione digitale cliccando qui.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X