Cucciolo di Pit Bull torturato con gli elastici: rischia perdita delle zampe


Pit Bull torturato con gli elastici: ritrovato in un campo in Arizona

Un Pit Bull di appena sei settimane è stato ritrovato in un campo, in Arizona, con degli elastici legati alle zampe. Gli elastici erano talmente stretti che sono entrati nella carne. Non è stato trovato il colpevole che ha maltrattato in un modo così crudele il cagnolino, ma fortunatamente il cucciolo di Pit Bull torturato con gli elastici è stato soccorso in tempo.

Cucciolo di Pit Bull torturato con gli elastici: ora è fuori pericolo

Per curare le ferite, i veterinari hanno dovuto prescrivere al cane una terapia laser quotidiana. La terapia serve per rigenerare la pelle e massaggi caldi, comprimere il flusso sanguigno e ridurre il gonfiore delle zampe. Le zampe di Little Foot, così chiamato il cane, sono migliorate nel giro di pochi giorni e la crosta è quasi sparita. Tuttavia il cucciolo di Pit Bull è ancora in via di ripresa e non potrà essere adottato. Il percorso per guarire e riprendersi prima di essere pronto per una famiglia è ancora lungo, ma ciò che è certo è che il piccolo cagnolino sta meglio ed è del tutto fuori pericolo.

Immagine in evidenza via flipboard.com

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

>