Ferro nella pappa del cane: sfatiamo alcuni luoghi comuni


Ferro nella pappa del cane, fa bene ma non eccediamo

Il ferro è un componente dell’emoglobina, una proteina che ha il compito di trasportare l’ossigeno nel sangue. La carenza di ferro nella pappa del cane causa anemia, debolezza generale, maggiore predisposizione alle infezioni, mentre l’eccesso provoca disturbi digestivi come vomito e diarrea.

Sfatiamo i miti!

Sul ferro vi sono alcuni luoghi comuni che vanno sfatati: non è vero, per esempio, che la carne bianca ne contenga meno di quella rossa oppure che gli spinaci ne siano più ricchi rispetto ad altri ortaggi. In un mangime per cani ciò che conta è la percentuale che, una volta ingerita, è effettivamente assorbita e utilizzata.

Ferro: presente nei vegetali e negli alimenti di origine animale

Il ferro minerale e quello presente nei vegetali non sempre è ideale, mentre quello che si trova negli alimenti di origine animale è ottimamente sfruttato attenzione però al pesce crudo, perché contiene un fattore antagonista del ferro.

Dobbiamo anche ricordare come la presenza di una buona quantità di vitamina C migliori l’assorbimento del ferro, mentre l’acido fitico, che troviamo nella crusca e nei cereali, può ostacolarne in parte l’assimilazione. Il ferro alimentare può costituire un terreno di crescita per alcuni batteri dannosi, mentre quello assimilato in eccesso si deposita nella milza per utilizzi futuri.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X