Foggia: cagnolina investita e lasciata morire in strada. Nessuno interviene


Una cagnolina molto giovane è stata investita e lasciata a morire sul ciglio della strada

A Foggia l’ennesimo episodio di ingiustizia nei confronti degli animali. Una cagnolina molto giovane è stata investita e lasciata a morire sul ciglio della strada. Nessuno è intervenuto in suo soccorso, nessuno ha tentato di salvarla. L’immagine straziante che sta facendo il giro sui social ritrae la piccolina stesa atterra con accanto un cane che la veglia, aspettando che qualcuno arrivi per lei.

La volontaria della Protezione Animali di Foggia racconta

Il racconto che denuncia l’accaduto arriva da una volontaria della Protezione Animali di Foggia che su Facebook ha postato la foto e il racconto straziante di ciò che è avvenuto:

Era una cagnolina giovanissima in pieno calore, forse il primo. Credo fosse quella già segnalata all’interno del Don Uva e successivamente, vagante spaventata, su via Lucera. Ha trovato la sua fine stamattina, investita in via Sant’Alfonso dei Liguori, con due maschi che probabilmente la stavano tallonando, attratti dall’odore.

Manco a dirlo, nessuno disponibile ad intervenire, malgrado la strada trafficata e i giardini frequentati da altri cani, con il rischio non solo di investire gli altri due, ma anche di possibili aggressioni per la difesa della femmina in calore. Allontanarli, in maniera incruenta, infatti, è stato piuttosto complicato, anche se poi, a pensarci meglio, è bastato uno schizzetto di acqua sul muso.

La signora che la ha investita, non si è fermata. L’abbiamo recuperata e portata in ASL per la verifica del chip, che non aveva. Intorno a lei molti abitanti del quartiere, che ringrazio per la partecipazione e per l’aiuto non facile del recupero della carcassa. Una città che non è all’altezza dei suoi compiti, come sempre. Anche la rimozione di un piccolo corpicino manda in tilt la macchina istituzionale“.

Certi fatti vanno raccontati e denunciati, è assurdo che al giorno d’oggi accadano ancora certe cose e che nessuno faccia niente per salvare questi poveri esseri viventi.

Fonte e immagine in evidenza via Facebook

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X