Freddie Mercury, il cane deforme salvato da una donna prima dell’eutanasia


Cane deforme e abbandonato viene salvato prima della soppressione

Tutti i cani meritano l’amore e il conforto di una casa sicura, ma purtroppo i cani con disabilità fisiche sono spesso vittime di abbandono. Angela Adan, una volontaria del rifugio di Marley’s Mutts, in California, è solita accogliere i cani che vengono “scartati” perché magari ritenuti brutti e il piccolo Chihuahua Freddy Mercury è uno di questi.

Questo piccolo cane è nato deforme e di conseguenza sarebbe stato soppresso da li a pochi giorni. La sua storia ha commosso Angela fino alle lacrime e così ha deciso di salvarlo e di portarlo al rifugio in cui fa la volontaria.

Angela la donna che ha salvato il cane deforme Freddie Mercury

Angela ha guidato per quattro ore per andare a prenderlo, quando è arrivata e l’ha visto per la prima volta ha sentito il suo cuore sobbalzare. Il minuscolo Chihuahua aveva chiaramente una serie di problemi medici tra cui occhi sporgenti, troppi denti e zampe anteriori divaricate che rendono quasi impossibile per lei camminare. Il cane si è improvvisamente inclinato e ha cominciato a leccarle la faccia.

La stava ringraziando per l’aiuto e la gentilezza, Angela capì immediatamente che quel cane era speciale e che doveva prenderlo con sé e non al rifugio. L’ha portato a casa e lo ha ribattezzato Freddie Mercury. La donna ha salvato il cane da quella che sarebbe stata una morte certa così il piccolo Freddie è stato ripagato di tutto l’amore che gli è mancato fino a quel giorno.

Immagine in evidenza e fonte via www.inspiremore.com

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X