I sali minerali e vitamine: fondamentali per il cane


I sali minerali e vitamine fondamentali per il cane

I sali minerali e le vitamine sono fondamentali per il cane e sono presenti negli alimenti di origine animale e vegetale. Tra i loro compiti, il mantenimento delle caratteristiche del sangue, la regolazione di importanti attività fisiologiche, come l’eccitabilità muscolare, nervosa e del cuore, e la partecipazione alla composizione di co-enzimi.

Quali sono i sali minerali più importanti per il cane?

Tra i sali minerali più importanti per il cane ci sono il:

  • calcio, costituente essenziale di ossa e denti, che regola l’attività muscolare, cardiaca e nervosa, aiuta la coagulazione del sangue e partecipa all’equilibrio acido-basico dell’organismo;
  • il fosforo che, oltre a garantire il corretto equilibrio dello scheletro, interviene nel metabolismo delle sostanze nutritive e contribuisce all’approvvigionamento energetico delle cellule;
  • il potassio, che controlla la trasmissione nervosa, il metabolismo muscolare e del cuore e l’equilibrio elettrolitico;
  • il sodio e il cloro;
  • il ferro, che è un componente dell’emoglobina, una proteina in grado di trasportare l’ossigeno nel sangue;
  • il rame, determinante nella composizione dell’emoglobina e nella produzione e pigmentazione del pelo;
  • lo zinco, che contribuisce a regolare gli scambi gassosi nei tessuti ed è indispensabile per il benessere della pelle;
  • il selenio, che rafforza l’azione della vitamine E migliorando l’attività muscolare. Infine lo iodio, essenziale per la tiroide.

Vitamine per il cane: quali?

Anche le vitamine giocano un ruolo di grande importanza per la vita del cane. Scopriamo insieme perché questi nutrienti sono tanto importanti per i nostri amici, così da essere più attenti ad alimentarli al meglio, soprattutto nel caso di “cucina casalinga”, non più così frequente ma neppure tanto rara.

Ci sono due grandi famiglie di vitamine: quelle liposolubili e quelle idrosolubili. Le prime si trovano soprattutto nei grassi di origine animale mentre le seconde sono presenti principalmente nelle sostanze acquose.

A quest’ultimo gruppo appartengono la vitamina C, indispensabile per la costruzione del tessuto connettivo e le vitamine del complesso B, B1 o tiamina, B2 o riboflavina, B6 o piridossina, B12 o cianocobalamina, che concorrono a regolare il metabolismo di protidi, lipidi e glucidi, migliorando anche le funzioni nervose e partecipando alla sintesi di acidi nucleici e globuli rossi.

Idrosolubili anche la vitamina H o biotina, (utile alla pelle e al mantello), la vitamina PP (agisce sulla pelle, sull’apparato digerente e sul sistema nervoso) e l’acido folico, essenziale per la sintesi del DNA e i processi di divisione delle cellule, ma anche per lo sviluppo dei globuli rossi.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!