Come tutelare la salute del cane in vacanza


Tutelare la salute del cane in vacanza

Sono sempre di più i proprietari di cani che decidono di viaggiare con il proprio amico a quattro zampe, come conferma anche una recente indagine. Un trend seguito anche da star come Michelle Hunziker, Chiara Ferragni e Orlando Bloom. È importante però tutelare la salute del cane in vacanza (puoi leggere anche I consigli per andare in vacanza con i nostri animali), durante sia il viaggio sia il soggiorno stesso per trascorrere così insieme giorni indimenticabili.

Italia: un paese sempre più pet friendly

Secondo un recente studio pubblicato da Pet Business World su dati della compagnia di viaggi dog-friendly PetsPijamas, le prenotazioni di vacanze pet friendly hanno registrato a maggio una crescita del 41%. Trend che promette di esplodere anche in Italia, dato che secondo Coldiretti già nel 2019 due italiani su 5 sono partiti con il proprio animale, grazie a un aumento delle strutture ricettive a misura di bau. Anche Tripadvisor evidenzia che 3 italiani su 5 cambiano meta se non ci sono strutture ad hoc, infatti la possibilità di soggiornare gli animali domestici è tra i servizi più ricercati (30%) nella scelta di una sistemazione estiva. E non per nulla, su Instagram gli hashtag #dogtravel e #pettravel sono protagonisti rispettivamente di oltre 138mila e 73mila post. Insomma, gli italiani non ne vogliono proprio sapere di lasciare il cane a casa per le vacanze.

Tutelare la salute del cane in vacanza

Le località dog friendly in Italia

Le strutture dog friendly che ammettono cani in Italia stanno diventando sempre più numerose. Le migliori regioni dove fare le vacanze con un cane in Italia in strutture che accettano cani e si sono organizzate al meglio per ospitare il peloso e i suoi padroni, sono l’Emilia-Romagna, la Toscana, il Trentino Alto Adige e la Sardegna.

Accessori per tutelare la salute del cane in vacanza

Prima di partire per la vostra meritata vacanza, sottoponi il peloso a una visita veterinaria di controllo per effettuare le eventuali vaccinazioni di routine o richieste per poter così partire sereni. Non dimenticare poi l’importanza di un antiparassitario. 

Tra gli accessori fondamentali per proteggere la salute del cane in vacanza, ci sono:

  • ciotola per la pappa: in genere è realizzata in silicone antiscivolo e una volta usata si può ripiegare e tenere nella borsa o nello zaino;
  • beverino per l’acqua, che non deve mai mancare: per affrontare i periodi più caldi o lunghi viaggi, così il cane sarà sempre più idratato;
  • cuscino imbottito portatile per il riposo ed eventualmente anche un tappetino rinfrescante;
  • se viaggi in auto, una cintura auto per la sua sicurezza (ricordati di non mettervi in viaggio nelle ore calde e di arieggiare l’auto).

Leggi anche: La valigia di Fido: cosa è indispensabile portare in vacanza

Tutelare la salute del cane in vacanza

Tutelare la salute del cane in vacanza: parlano gli esperti

Ecco infine i consigli degli esperti per tutelare la salute del cane in vacanza e trascorrere così una vacanza in tutta tranquillità. Gli esperti consigliano vivamente di porre particolare attenzione alle articolazioni, soggette soprattutto durante i viaggi e lunghe passeggiate a importanti sollecitazioni.

Quindi, proteggile:

  1. con una dieta equilibrata al fine di mantenere sotto controllo il peso riducendo così il rischio di infortuni;
  2. facendo fare al cane attività fisica, come il nuoto;
  3. prestando attenzione ai tipici movimenti dei cani in vacanza come il “salto in auto” (per evitare complicazioni, aiutare sempre il cane a salire e scendere dall’auto, evitando pericolosi salti) e la corsa sulle scale (l’attenzione dev’essere massima nel cane anziano, cercando ove possibile di evitarle o farle lentamente); 
  4. usando integratori alimentari per le articolazioni quali i condroprotettori consigliati dal veterinario;
  5. evitando i pavimenti lisci: meglio attrezzarsi con dispositivi antiscivolo e tappeti.  

Tutelare la salute del cane in vacanza

Cosa fare in caso di infortuni vacanzieri

In caso di infortunio rivolgersi sempre un consulto veterinario specialistico. Oggi, l’evoluzione scientifica permette  ai cani di recuperare sempre più in fretta: “Sono sempre di più le metodologie hi-tech per curare gli amici a 4 zampe, come tecarterapia, laser, onde d’urto (da Wikipedia). Vengono applicate con successo in traumatologia, riabilitazione e in tutte le patologie che presentano dolore, infiammazione, edema, ferite e ulcere” precisa Ennio Aloisini, esperto di tecnologie all’avanguardia in ambito veterinario e Ceo di Mectronic.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!