Insegniamo ai nostri cani a non avere paura dei forti rumori


Insegniamogli a non avere paura dei forti rumori: prevenire è meglio

Cosa fare per i cani e gatti che non hanno ancora manifestato timore per i botti? Non sempre la paura emerge in giovane età, oppure che si attiva quando un evento è particolarmente invasivo, per esempio un petardo che esplode molto vicino. Una valida opera di prevenzione consiste nell’abituarli gradualmente a questi rumori violenti. In rete  si possono reperire CD che riproducono fedelmente molti suoni. Si tratta di prodotti spesso sviluppati proprio per questo scopo, inclusi scoppi e spari.

Tante soluzioni per aiutarli a non avere paura

Si inizia a riprodurre i suoni partendo da un volume quasi impercettibile, per poi aumentare l’intensità in modo molto graduale e, nell’arco di diversi giorni, arrivare al volume massimo. La nostra “colonna sonora” deve essere riprodotta in più occasioni possibili, sia ambientali, ad esempio nelle varie stanze della casa e all’esterno, sia di orari (mattina e sera), perché deve diventare un rumore di fondo costantemente presente: sembra incredibile ma capita che un cane o un gatto reso insensibili a questi rumori in un punto della casa possa dimostrare la medesima paura in un’altra stanza. Diffondere in casa il rumore dei botti usando un CD e dosando per gradi il volume dal minimo al massimo in un giusto periodo di tempo aiuta ad abituare cani e gatti a questi eventi fastidiosi.

Ma questa è solo una delle tante soluzioni che vi proponiamo ..

Vuoi leggere l’articolo completo? Lo trovi sul n. 64 della rivista Argos e online cliccando qui 

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

>