L’assassino del cane Biondo si costituisce: “Non era intenzionale”


L’uomo che ha ucciso il cane Biondo si è costituito

L’uomo che ha ucciso il cane Biondo, nel paese di Monteroni, in provincia di Lecce, si è costituito volontariamente. Vista le dinamica dell’incidente, si era pensato che la morte del povero Biondo fosse intenzionale. Probabilmente per fare un torto all’associazione che se ne prendeva cura e che era stata vittima in passato di atti intimidatori.

L’uomo ha effettuato una manovra a U, ma non ha visto il cane

Da quanto dichiarato, il gesto non è stato voluto. L’uomo ha effettuato una manovra a U e quando ha impattato il cane ha pensato fosse una pietra o un qualche ingombrante oggetto presente sulla carreggiata. Così, inconsapevole di quello che aveva fatto, è andato dritto per la sua strada fino a che non ha appreso la notizia del cane e riconosciuto la sua vettura dalle immagini trasmesse dai media.

Il signore in questione si sarebbe dunque recato dai Carabinieri per costituirsi e spiegare la dinamica dell’incidente di cui è stato vittima il piccolo Biondo, dichiarandosi profondamente dispiaciuto e ciò che è accaduto.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X