Caffè Gambrinus vieta l’accesso a un cieco accompagnato dal cane guida


Caffè Gambrinus vieta l’accesso a un ceco

Multato il Caffè Gambrinus di Napoli per aver vietato l’accesso a una ragazza cieca accompagnata dal suo cane di servizio.
La polizia municipale ha così sanzionato con una multa di 833 euro i titolari del locale, che forse per un equivoco hanno impedito l’accesso al locale a una cliente non vedente e al suo cane guida, munito comunque di museruola e guinzaglio.
La replica del locale non si è fatta attendere:  “Si è trattato di uno spiacevole equivoco. Mio zio non si è reso conto subito che si trovava di fronte ad una ipovedente, e quando lo ha capito ha invitato la signora a entrare ma lei ha rifiutato, rivolgendosi ai vigili. I cani possono entrare in alcune sale e in altre no; siamo disponibili verso tutti, specie nei confronti dei disabili” ha commentato Michele Sergio, nipote del proprietario.

Una brutta vicenda che speriamo possa non ripetersi più. 

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

>