Il mal d'orecchi è piuttosto diffuso tra i nostri amici. Scopri quali sono i sintomi e la cura dell'otite nel cane.

7 Luglio 2022 di Redazione

Il “mal d’orecchi” è tutt’altro che raro nel cane ed è un problema da non trascurare perché doloroso e, a lungo andare, anche pericoloso. Le otiti possono essere di tre tipi a seconda della zona dell’orecchio che vanno a colpire. Le più diffuse sono le otiti esterne, poi ci sono quelle medie e quelle interne, che prendono anche il nome di labirintite. Scopriamo quali sono i sintomi e la cura dell’otite nel cane.

Sintomi dell’otite nel cane

Se il cane ha l’otite, potrebbe manifestare i seguenti sintomi:

  • scuote la testa;
  • si gratta un orecchio o entrambi e contemporaneamente si lamenta;
  • ha paura di essere accarezzato sulla testa o cammina tenendola piegata;
  • dagli orecchi esce cattivo odore.

Come si cura?

Non appena ci accorgiamo di alcuni dei sintomi sopra descritti, dobbiamo subito portare il nostro amico dal veterinario di fiducia per un accertamento. Per capire se è stato colpito da otite esterna, il medico effettua l’esame diretto del canale auricolare con uno strumento chiamato otoscopio e, se serve, approfondisce con altri controlli. Se il problema viene confermato, le cure sono disponibili da tempo e sono anche efficaci.

Il proprietario dovrà eseguire il lavaggio auricolare prima di applicare il prodotto, di solito in gocce, che deve penetrare nell’orecchio. La procedura va ripetuta più volte prima di sconfiggere l’infiammazione, e bisogna essere pazienti perché spesso il cane non collabora. Da qualche tempo, però, è disponibile un farmaco più rapido ed efficace che permette di ridurre nettamente i tempi della cura. Il veterinario lo prescriverà se lo riterrà adeguato.

Se hai trovato utile questo articolo, ti invitiamo a leggere anche Processionaria e cani: sintomi e cura.

Lascia un commento