Notare delle macchie più scure sulla lingua del nostro cane può inizialmente spaventare noi proprietari. Ma che cosa sono?

28 Gennaio 2021 di Ilaria Aceto


Notare delle macchie più scure sulla lingua del nostro cane può inizialmente spaventarci. Ma che cosa sono? Dobbiamo davvero preoccuparci?

Innanzitutto, è bene osservare da vicino queste macchie. Se non sono in rilievo, si tratta probabilmente di un semplice eccesso di pigmentazione, paragonabile alle voglie o alle lentiggini degli umani. Oltre che sulla lingua, queste macchie possono comparire anche sul petto, sotto al pelo.

Se il cane presenta delle macchie più scure sulla lingua non significa poi che abbia tra i suoi antenati dei Chow Chow (cani conosciuti per la colorazione bluastra della lingua) come imolti potrebbero pensare. Infatti, sono ben 38 le razze che sono geneticamente soggette a questi accumuli di pigmentazione sulla lingua e su altre zone del corpo, tra cui: Dalmata, Golden Retriever, Pastore Belga Malinois, Labrador Retriever, Collie, Setter Irlandese, Terranova, Carlino, Akita e Shar Pei.

Tuttavia, diversa è la diagnosi se le macchie che notiamo sulla lingua del nostro partner a quattro zampe sono in rilievo e si presentano come aree carnose pigmentate. In questo caso, potrebbe trattarsi anche di un tumore orale, un carcinoma a cellule squamose. Quando notiamo questo genere di macchie sospette nella bocca dobbiamo subito allertare il veterinario. Infatti, è l’unico in grado di effettuare una corretta diagnosi e rassicurarci qualora si trattasse di un semplice eccesso di pigmentazione; oppure suggerirci quale terapia seguire se, ipotesi ben più sfortunata, il cane avesse sviluppato un tumore.

Lascia un commento