Bouledogue Francese


È un cane da compagnia ma ha il coraggio di un vero molosso, è di taglia minuta ma ha una forza e una decisione che sanno farsi rispettare.

Cosa fa meglio

Oltre a essere un ottimo cane da compagnia, il Bouledogue sa essere un eccellente guardiano della casa e delle proprietà in genere e, grazie al coraggio eccezionale, non esita un secondo perfino ad affrontare un eventuale intruso.

Malattie frequenti

Nessuna di rilievo.

Cuccioli

Una razza particolare come il Bouledogue Francese richiede un padrone altrettanto speciale. Tra i molossoidi di piccola taglia questa razza è certamente quella che più ha assorbito le caratteristiche dei lontani avi allevati per difendere i loro padroni e la loro casa. Per questo, se decidiamo di adottare un Bouledogue Francese dobbiamo sempre ricordare che, nonostante la sua mole contenuta,  il nostro cane ha un temperamento fiero e orgoglioso che non conosce la paura e non ammette ingiustizie e soprusi. Il Bouledogue non va mai rimproverato in modo brutale, tanto meno se non ha commesso gravi mancanze. Non bisogna nemmeno scordare che lui si attaccherà molto a una persona della famiglia che sarà, ai suoi occhi, intoccabile. Altra caratteristica da conoscere è la travolgente simpatia che si allea a una forza di volontà straordinaria per far ottenere al nostro amico tutto ciò che desidera. Il padrone che vuole instaurare un rapporto corretto con il suo Bouledogue Francese deve essere giusto e affettuoso con lui ma nello stesso tempo inflessibile nel far rispettare le regole della convivenza familiare e far capire chi comanda nel “branco”. Questo senza mai trattare il nostro dignitoso e coraggioso amico come un giocattolino da salotto. Intelligente e sempre attento, questo cagnolino pieno di carattere si aspetterà da noi coerenza ed equità, oltre alla giusta dose di compagnia e attenzione. Se sapremo amarlo e trattarlo come si merita un compagno di questa razza saprà accompagnarci ovunque e stringere con noi un rapporto di perfetta complicità.

Caratteristiche

  • Taglia: Piccola
  • Pelo: Raso
  • Colori: Tigrato e bianco-tigrato detto “caille”
  • Costo nutrizione: Basso
  • Adatto ai bambini: Molto
  • Adatto allo sport: Poco

Origine

Anche se oggi è una razza francese, le sue origini sono rivendicate sia dalla Francia sia dal Regno Unito. Nelle isole britanniche infatti esistono da secoli Bulldog di piccole dimensioni usati un tempo nelle gare di cattura dei topi. Questi cani, chiamati a quei tempi Toy Bulldog, furono importati in Francia nella prima metà del Milleottocento da operai inglesi e probabilmente incrociati con terrier locali chiamati Rattier. Da qui, secondo i sostenitori delle origini inglesi, sarebbero nati i Bouledogue. Chi rivendica le sue origini francesi fa invece notare che la razza era già presente nel 1870 quando Parigi fu assediata e che dal 1885 gli appassionati, tra i quali facchini, cocchieri, lampionai e macellai del sobborgo parigino di La Villette, si riunivano in un “bistrò” di Rue Saint Séverin per confrontare i loro cani, programmare accoppiamenti e discutere l’avvenire della razza, pagando settimanalmente la somma, considerevole per quei tempi, di 50 centesimi come quota d’iscrizione al loro Club sorto nel 1880. Il 5 aprile 1888 fu fondato il primo Boule-dog Club de France che però non venne riconosciuto dalla Società Centrale Canina e nel 1898 fu fondato un nuovo Club chiamato Club du Bouledogue Francais; lo stesso anno il Bouledogue Francese venne riconosciuto dalla Société Centrale Canina di Parigi. La prima apparizione in una Esposizione francese avvenne nel 1887.Nel 1912 infine, il Bouledogue Francese venne riconosciuto dalla Federazione Cinologica Internazionale (FCI ). Oggi è una razza diffusa in tutto il mondo e la sua popolarità tende a crescere grazie alla sua innegabile simpatia e al suo talento nella guardia.

Carattere

Gli esemplari della razza sono dotati di un carattere forte, miscelato con una buona dose d’intelligenza e tanta simpatia ma anche con una certa testardaggine. Questo ha come risultato il fatto che quello che un Bouledogue vuole, di solito l’ottiene. Dovremo quindi far capire al nostro cane chi comanda e abituarlo a ubbidire e a rispettare le esigenze e le necessità degli altri. Non è difficile, poiché il Bouledogue Francese pur amando intensamente tutti i membri della famiglia si sceglie una persona che per lui sarà per sempre il “suo” padrone e per lui, se avrà saputo instaurare un rapporto corretto con il suo Bouledogue, il cane avrà un amore e un rispetto del tutto particolare e sarà obbediente. Ricordiamo inoltre che il Bouledogue si attacca fortemente al padrone e alla famiglia e per questo sopporta male d’essere lasciato da solo a casa. Sarà perciò utile abituarlo un poco alla volta, e inizialmente per brevi periodi, a stare senza di noi. Con i bambini, anche quelli molto piccoli, il Bouledogue Francese è formidabile: ama moltissimo giocare con loro, magari anche in modo sfrenato. Se il bimbo arriva in casa dopo il Bouledogue, specie se il cane è un maschio, ci sarà un certo periodo di assestamento in cui dovremo cercare di non farlo sentire trascurato… ma poi i due diventeranno sicuramente amiconi.

I Bouledogue hanno bisogno di un’alimentazione sana ed equilibrata. L’ideale sono i cibi studiati per cani di piccola taglia, somministrati in quantità proporzionale allo stile di vita del cane (più è sedentario, più dovremo tener leggera la sua dieta). È molto importante che il cane abbia un’alimentazione adatta alla sua età oltre che al suo stile di vita. Un cucciolo infatti ha bisogno di un nutrimento diverso da quello di un adulto, che a sua volta ha esigenze differenti da quelle di un cane anziano. Non diamo se possibile da mangiare al cane in un’unica soluzione ma suddividiamo la sua razione giornaliera (che va stabilita con il veterinario in modo da evitare problemi di peso) in almeno due pasti al giorno o meglio ancora tre. Il cibo andrebbe somministrato a orari regolari, uguali tutti i giorni. Il nostro cane deve avere sempre a disposizione acqua fresca nella ciotola, in particolare nella stagione calda ma anche durante l’inverno. Il peso va tenuto sotto controllo regolarmente. Quando spazzoliamo e accarezziamo il nostro cane verifichiamo che la pancia non sia troppo grossa e che si sentano le costole palpandola. Se il nostro amico ci sembra soprappeso, non esitiamo a portarlo dal veterinario e a decidere con lui una strategia alimentare e un regime di moto che gli permettano di riconquistare il giusto peso. Essere troppo pesante è infatti un rischio per il cane, non solo dal punto di vista della salute ma anche da quello del carattere, perché lo porta ad avere una vita meno attiva e stimolante.
Il Bouledogue Francese, se proveniente da allevatori seri e competenti, è un cane robusto e generalmente sano. I punti deboli della razza sono quelli legati alla sua conformazione e riguardano soprattutto la colonna vertebrale. Un Bouledogue costruito correttamente avrà un anteriore potente e pesante e un posteriore più leggero. Questo causa un punto di debolezza nelle vertebre all’altezza del rene che, se il cane si fa saltare alto in orizzontale sul terreno, magari facendolo giocare con qualche oggetto che si vuole fargli prendere, potrebbe causare lo schiacciamento di una vertebra, con relativo dolore e difficoltà di movimento. Bisogna dunque evitare di far fare questo tipo di giochi al cane. Fino a quando il nostro Bouledogue non avrà dieci-dodici mesi d’età, inoltre, sarà meglio non forzarlo a fare moto ma dovremo lasciargli fare solo quello che lui si sente di fare. Si tratta infatti di cani molto pesanti in rapporto alla taglia e troppo movimento in giovane età potrebbe danneggiare l’ossatura che fino all’anno è ancora in formazione. Passato l’anno il moto andrà fatto fare regolarmente al fine di consolidare e mantenere tonica e sviluppata la muscolatura. Da evitare, però, sforzi eccessivi quando le temperature sono elevate. Come per tutte le razze sono fondamentali le vaccinazioni annuali, oltre a regolari protezioni antiparassitarie (anche i cani che vivono in un ambiente pulito e casalingo possono essere attaccati dai parassiti!) e contro la Filariosi Cardio Polmonare.
Nome originale:

Nazione:

Altezza garrese Maschio max:

Altezza garrese Maschio min:

Altezza garrese Femmina max:

Altezza garrese Femmina min:

Peso Maschio max:
14.0
Peso Maschio min:
8.0
Peso Femmina max:
14.0
Peso Femmina min:
8.0
Club Razza:
Club Cani da Compagnia
Mantello:
Pelo raso, compatto, lucido e morbido.
Coda:
Corta, attaccata bassa sulla groppa, attaccata ai glutei, spessa alla base, ritorta o naturalmente tronca, assottigliata all’estremità.
Caratteristiche:
Cane possente nella sua piccola taglia, dalla linea accorciata (brevilineo), compatto in tutte le sue proporzioni, con pelo raso, muso corto e schiacciato, orecchie diritte, coda naturalmente corta. Deve apparire reattivo, intelligente, molto muscoloso, dalla struttura compatta e dall’ossatura solida.
Standard:

Origini: Francia.

Aspetto generale: cane possente nella sua piccola taglia, dalla linea accorciata (brevilineo), compatto in tutte le sue proporzioni, con pelo raso, muso corto e schiacciato, orecchie diritte, coda naturalmente corta. Deve apparire reattivo, intelligente, molto muscoloso, dalla struttura compatta e dall’ossatura solida.

Temperamento: piacevole cane da compagnia e da guardia. Particolarmente affettuoso con i suoi padroni e i bambini.

Testa: grossa, larga e squadrata. La pelle che la ricopre forma pliche e rughe quasi simmetriche.

Stop: profondo e accentuato. Tartufo: largo, molto corto, all’insù, con narici ben aperte e simmetriche, dirette obliquamente all’indietro.

Occhi: espressione sveglia. Piazzati bassi, abbastanza lontani dal tartufo e soprattutto dalle orecchie, di colore scuro, abbastanza grandi, ben rotondi, leggermente sporgenti, non lasciano intravedere nessuna traccia di bianco (sclerotica) quando il cane guarda dritto davanti di sé. Il bordo delle palpebre deve essere nero.

Orecchie: di grandezza media, larghe alla base e arrotondate all’estremità. Attaccate alte sulla testa ma non troppo vicine una all’altra, portate diritte. Mascelle: larghe, squadrate, potenti. La mascella inferiore descrive un’ampia curva che termina davanti alla mascella superiore (prognatismo).

Tronco: Collo: corto, leggermente incurvato, senza giogaia. Torace: cilindrico e ben disceso, costole ‘a botte’ molto arrotondate.

Dorso: largo e muscoloso. La linea dorsale è progressivamente rilevata a livello delle reni per scendere rapidamente verso la coda. Questa forma, particolarmente ricercata, è dovuta alla brevità delle reni.

Coda: corta, attaccata bassa sulla groppa, attaccata ai glutei, spessa alla base, ritorta o naturalmente tronca, assottigliata all’estremità.

Arti anteriori: visti di profilo e di fronte sono solidi e diritti. Spalle e braccia: corti, spessi, hanno una muscolatura solida e visibile. Il braccio deve essere corto, il gomito ben aderente al corpo. Avambracci: corti, ben distanziati, rettilinei e muscolosi. Piedi: rotondi, piccoli (“piedi da gatto”), rivolti leggermente in fuori.

Arti posteriori: Cosce: muscolose, solide, non troppo arrotondate. Garretti: abbastanza discesi, né troppo angolati né troppo diritti. Piedi: molto compatti.

Mantello: deve essere formato da un bel pelo raso, compatto, lucido e morbido.

Colore: Ha due varietà: il tigrato-fulvo e bianco-tigrato detto “caille”.
Tigrato – Fulvo, da mediamente a fortemente tigrato, senza o con leggera screziatura. Il mantello tigrato è caratterizzato dalla presenza sul fondo fulvo di striature trasversali nere, dette ‘tigrature’. Il Bouledogue tigrato presenta quindi un miscuglio di peli neri e rossicci non troppo scuri. Questa categoria ammette la presenza del bianco, in modesta proporzione, sul petto e sulla testa.
Bianco e tigrato detto “caille” – Sono a fondo bianco con macchie tigrate. I soggetti interamente bianchi rientrano in questa categoria.

Taglia e peso: il peso non deve essere inferiore agli 8 kg né superiore ai 14. La taglia deve essere proporzionata al peso.

Andatura: i movimenti devono essere sciolti. Gli arti si spostano parallelamente al piano mediano del corpo.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *