Griffone Nivernese


Griffone noto anche fuori dai confini nazionali, può essere anche un compagno di vita da gestire comunque con intelligenza e accortezza.

Cosa fa meglio

E’ un buon segugio da muta.

Malattie frequenti

Nessuna di rilievo

Cuccioli

Non ci sono accorgimenti particolari. Da curare solo una buona educazione di base e una corretta socializzazione.

Caratteristiche

  • Taglia: Media
  • Pelo: Lungo
  • Colori: Preferibilmente grigio-lupo o grigio blu, nero scolorito o nero marengo, con focature sulle guance, sopra gli occhi, all’interno o all’estremità degli arti, oppure fulvo con mélange di peli neri e bianchi che gli diano un effetto complessivo scuro.
  • Costo nutrizione: Medio
  • Adatto ai bambini: Normale
  • Adatto allo sport: Normale

Origine

Pare che la razza discenda dai Levrieri arabi portati in Francia dai Crociati. La razza odierna ha raggiunto il suo aspetto attuale solo dopo vari incroci dei suoi progenitori con il Blu de Guascogne, il Griffon Vendéen ed il Foxhound.

Carattere

Molto tenace e combattivo nel lavoro, in casa si dimostra un cane gioviale anche se tende a non dare confidenza con chi non conosce.

Alimentazione: Non ci sono attenzioni particolari da seguire. Per l’alimentazione prima del cucciolo e poi del cucciolone sarà sufficiente scegliere mangimi di ottima qualità.
Ha bisogno di molto movimento. Per un corretto mantenimento del pelo, poi, qualche bella spazzolata è sufficiente.
Nome originale:
Griffon Nirvenais
Nazione:
Francia
Altezza garrese Maschio max:
60.0
Altezza garrese Maschio min:
55.0
Altezza garrese Femmina max:
58.0
Altezza garrese Femmina min:
53.0
Peso Maschio max:
0.0
Peso Maschio min:
0.0
Peso Femmina max:
0.0
Peso Femmina min:
0.0
Club Razza:
Società Italiana Pro Segugio
Mantello:
Pelo lungo, irsuto e incolto; abbastanza grosso, duro; in ogni caso né lanoso né riccio.
Coda:
Ben posizionata, portata a sciabola e non troppo lunga, più a spiga nel mezzo, a volte un po’ ripiegata sul dorso all’estremità.
Caratteristiche:
Ha una muscolatura possente che, unita ad un pelo impermeabile, sono molto utili per il suo lavoro di cacciatore.
Standard:

Testa scarna e leggera, senza essere piccola, con orecchie abbastanza importanti, un po’ lunga. Cranio quasi piatto. La fronte ha una pendenza appena sensibile sulla canna nasale dritta. Tartufo nero, molto evidente. Collo piuttosto leggero, asciutto e senza giogaia. Torace disceso quanto più possibile fino ai gomiti. Petto poco sviluppato in larghezza. Gabbia toracica profonda in lunghezza, si allarga verso le ultime costole. Rene sostenuto piuttosto che arcuato. Fianco un po’ rientrato.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *