Pechinese


E’ tra le razze da compagnia più conosciute. Merito sicuramente della sua taglia ridotta che ne fa un compagno ideale anche per chi non ha spazio, ma anche per il suo carattere che lo rende adatto a persone che non vogliano dipendere troppo dal loro cane.

Cosa fa meglio

Non è adatto al lavoro.

Malattie frequenti

Nessuna in particolare.

Cuccioli

Fatelo socializzare. Per il Pechinese valgono i consigli, validi un po’ per tutte le razze, di curare in modo particolare la socializzazione con altri cani e persone estranee alla cerchia familiare. Un’attenzione in più andrà posta ai suoi grandi occhi, soprattutto se è un bambino a maneggiarlo.

Caratteristiche

  • Taglia: Piccola
  • Pelo: Lungo
  • Colori: Sono accettati, a pari merito, tutti i colori e le combinazioni di colore, tranne l’albino e il fegato.
  • Costo nutrizione: Basso
  • Adatto ai bambini: Normale
  • Adatto allo sport: Poco

Origine

Noto in Europa solo nel XIX secolo. La primitiva forma di Pechinese andrebbe secondo alcuni autori ricercata in un Volpino del sud-est dell’Asia, proveniente a sua volta dal cosiddetto Cane della torba. Dopo circa tremila anni di isolamento, nel 1861 il Pechinese venne introdotto in Europa, e precisamente in Inghilterra, dopo la caduta di Pechino e la distruzione del Palazzo d’Estate ad opera del corpo di spedizione franco-inglese. Alcuni ufficiali inglesi ne portarono alcuni esemplari con sé in patria ed uno di questi venne addirittura offerto in dono alla regina Vittoria.

Carattere

Indipendente e fiero. Il Pechinese è un cane dal temperamento fiero e piuttosto indipendente. Verso il padrone dimostra un affetto concreto, cioè privo di eccessive smancerie, mentre si dimostra piuttosto schivo nei confronti di chi non conosce. La sua spiccata tendenza all’indipendenza farà inoltre sì che non appaia prontissimo a rispondere ai comandi. Non si tratta tuttavia di cocciutaggine, quanto semmai di uno scontro tra il carisma del padrone e il suo carattere fiero. In casa si considera poi il padrone lui stesso e, pur ritenendola tutta sua, ha comunque bisogno di un angolo tranquillo che dovrà rimanere il più possibile inviolato.

Scegliete bene l’alimentazione. Il Pechinese non ha particolari esigenze in fatto di alimentazione. Sarà pertanto sufficiente usare del mangime di qualità fin da cucciolo.
Usate spazzola e pettine. Il pelo ha bisogno di una toelettatura adeguata: dovrà essere spazzolato e pettinato quotidianamente ma in modo delicato, in modo tale da rendere vaporose anche le bellissime frange che caratterizzano le orecchie e gli arti.
Nome originale:
Pechinese
Nazione:
Cina
Altezza garrese Maschio max:
25.0
Altezza garrese Maschio min:
15.0
Altezza garrese Femmina max:

Altezza garrese Femmina min:

Peso Maschio max:
5.5
Peso Maschio min:
5.0
Peso Femmina max:

Peso Femmina min:

Club Razza:
Club Cani da Compagnia
Mantello:
Pelo lungo, diritto, con abbondante criniera che si estende sopra le spalle e forma una cappa intorno al collo.
Coda:
Attaccata alta, portata leggermente ricurva sopra il dorso, indifferentemente su uno dei due lati. Lunghe frange.
Caratteristiche:
Piccolo, tarchiato ma ben proporzionato, ha un atteggiamento nobile e dignitoso. Ha un aspetto leonino, ed un’espressione sveglia e intelligente.
Standard:

Di piccola taglia, ben proporzionato, massiccio, pieno di altera dignità e dal nobile aspetto leonino. L’espressione è vivace e intelligente. L’ossatura pesante ed il corpo ben costruito, costituiscono alcune delle qualità essenziali della razza. La testa è forte in proporzione, più larga che non alta. Il cranio è largo e piatto tra le orecchie. Il petto è largo, con costole ben cerchiate. Il dorso è diritto. Il tronco corto, ben sospeso tra gli arti anteriori.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *