Le sue buffe orecchie ne hanno decretato il successo mondiale a livello estetico. Scopri le origini e il carattere dello Scottish Fold.

19 Maggio 2022 di Redazione

Lo Scottish Fold deve il suo nome alle particolarissime e buffe orecchie ripiegate (fold, in inglese)  che costituiscono il suo tratto distintivo. In questo articolo scopriremo tutto su un gatto davvero unico, dalle sue origini scozzesi al carattere placido e giocherellone.

Dalla fattoria scozzese: le origini dello Scottish Fold

La storia di questo dolcissimo gatto ha inizio nel 1961, nella fattoria della famiglia Mac Rae nel villaggio di Tayside, nella campagna scozzese. Quella primavera, la gatta di casa mise al mondo un cucciolo femmina dall’aspetto molto particolare: aveva le orecchie piegate in avanti, la testa perfettamente tonda e un mantello folto e candido. I Mac Rae non vi prestarono particolare attenzione ma la micetta, di nome Susie, era il primo esemplare di una nuova razza: lo Scottish Fold.

Due anni dopo, la micia bianca diventò madre di due gattini, fratello e sorella, che presentavano le stesse caratteristiche orecchie piegate. La femmina, dalla pelliccia candida come la neve, venne chiamata Snooks e data in dono ai vicini di casa dei Mac Rae che decisero di fondare un allevamento e lo chiamarono “Denisla”. Una volta adulta, Snooks fu fatta accoppiare con un British Shorthair e, da questo incontro, nacquero due gattini dalle orecchie piegate in avanti.

Una questione di orecchie e di… genetica

Le buffe orecchie di questo micio ricadenti a caschetto ne hanno decretato il successo mondiale a livello estetico. Attenzione, però, all’igiene: queste orecchie richiedono cure regolari per venire ripulite dal cerume che può formarsi tra le pieghe. Per farlo, occorre sollevare delicatamente il padiglione e passare l’interno dell’orecchio con un cotone inumidito di un prodotto specifico per rimuovere polvere e cerume. È bene abituare il gatto fin da cucciolo a questa procedura che si rivela essenziale per la sua salute.

Un altro aspetto importante riguarda la genetica dello Scottish Fold e gli eventuali accoppiamenti. I gattini di questa razza che hanno due copie della variante genetica “fold” (omozigoti), quindi con mamma e papà entrambi con le orecchie ripiegate, presentano quasi sempre anche malformazioni alle ossa e alle cartilagini delle estremità degli arti e della coda. Per questo, le associazioni di razza consentono l’accoppiamento dei Fold solo con gatti dalle orecchie dritte.

Carattere dello Scottish Fold

Il carattere di questo gatto è in perfetta armonia con le caratteristiche fisiche: una palla di tenerezza, dolce e affettuosa. Ha una voce soave e calma, con la quale sa farsi capire quando vuole ottenere l’attenzione del suo proprietario.

Inoltre, lo Scottish Fold è un vero amante della compagnia: è socievole e tranquillo, capace di donare serenità e buonumore alla propria famiglia umana. È quindi molto indicato per la vita in appartamento, purché possa giocare e divertirsi. Proprio grazie a questo suo temperamento giocoso, sa comprendere il linguaggio dei più piccoli ed è consigliato per crescere insieme a dei bambini.

Se desideri conoscere meglio questa razza, visita la nostra scheda.

Lascia un commento