Uomo di 73 anni prende a bastonate un cane randagio e lo riduce in fin di vita


Melito: uomo prende un cane randagio a bastonate

Un uomo di Melito ha preso un cane randagio a bastonate. Il cane era conosciuto da tutti come un cane “senza casa” amorevole e affettuoso con tutti. Gli abitanti della zona se ne prendevano cura ormai da tempo offrendogli cibo e acqua: lo avevano chiamato affettuosamente Pocho.

Pocho è stato ridotto in fin di vita sotto gli occhi di tutti. Il cagnolino è stato soccorso è portato urgentemente all’Asl veterinaria in condizioni di salute pessime a causa delle gravi lesioni e traumi che gli sono stati provocati.

Il cane Pocho è vivo: l’appello per l’adozione

Sono state ore di di terrore per il povero Pocho e per lui si è temuto il peggio ma, dopo qualche tempo, arriva la bella notizia dal Nucleo Operativo Tutela Animali: “Pocho il cane preso a bastonate a Melito è VIVO!!!! stanno arrivando notizie non veritiere che il cane era morto. Ribadiamo che il cane è vivo ed è presso Asl Veterinaria di Marano nelle amorevoli mani dei Dottori Cozzolino, Di Silva e Onofrio. Il cane ribadiamo è vivo ed è sotto stretto controllo sanitario. Grazie a quanti di voi ci stanno chiedendo delle condizioni del cane”.

Il colpevole, colto in flagrante, ha detto ai Carabinieri di essere stato aggredito e di conseguenza ha dovuto difendersi. Una dichiarazione che certo non lo ha salvato da una denuncia per maltrattamenti. Su Facebook il Nucleo Operativo Tutela Animali ha lanciato un appello:

“Chiediamo una mobilitazione di massa poiché cerchiamo adozione per questo nostro amico che ha avuto la disgrazia di incontrare quest’uomo che non ha esitato un solo istante a prendere a bastonate il nostro amico a 4 zampe. Il cane adesso ha bisogno di amore e di riacquistare la fiducia nell’essere umano. Per adozione chiamate al 339 5741484, Cristina Cipollaro.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!