Scopri in questo articolo quanto sono importanti le proteine per il gatto e in quali quantità andrebbero assunte ogni giorno.

22 Luglio 2022 di Redazione

In questo articolo parleremo di proteine per il gatto: quanto sono importanti per la sua dieta e in quali quantità giornaliere andrebbero assunte? Scopriamolo insieme!

Le proteine per il gatto sono fondamentali

Nella dieta di un micio, le proteine sono fondamentali in quanto sono i “mattoni” che costituiscono l’organismo, in particolare la massa muscolare. Il loro fabbisogno cambia in base all’età e allo stile di vita dell’animale: i cuccioli, i soggetti molto attivi e le femmine in gravidanza o allattamento devono assumerne di più. Gli alimenti secchi per gatti contengono circa il 25/45% di proteine, ma non c’è un limite massimo. In generale diciamo che troppo proteine non fanno male al micio.

Bisogna però fare attenzione nei casi di patologie renali o epatiche, valutando insieme al veterinario (anche in base alle analisi del sangue) la scelta di alimenti a basso contenuto proteico. Le proteine non sono comunque tutte uguali: quelle di origine animale sono più digeribili e assimilabili, quelle vegetali meno. Per valutare la qualità delle proteine bisogna quindi fare riferimento alla lista degli ingredienti.

Ad ogni modo, in media si stima che nella razione quotidiana di cibo del gatto le proteine debbano costituire circa il 40% del totale.

Cibo secco e cibo umido

Ma quante proteine contengono i cibi umidi e i cibi secchi per gatti? Innanzitutto, l’umidità è l’acqua contenuta nell’alimento, che ne cambia lo stato. Il cibo umido ha un tasso di umidità del 70-80%, mentre il secco ha un valore compreso tra il 6 e il 10%, una quantità davvero minima che garantisce un’ottima conservazione ma che naturalmente non soddisfa la necessità d’idratazione del gatto. Diventa quindi indispensabile una ciotola di acqua fresca.

Inoltre, per la bassa presenza di acqua, l’alimento secco non è il massimo per le esigenze nutrizionali del gatto e sarebbe quindi opportuno alternarlo con uno umido.

Se hai trovato interessante questo contenuto, ti invitiamo a leggere anche Gatti sterilizzati: la dieta corretta.

Lascia un commento