Curiosità: quante vite hanno i gatti? E perché cadono sempre in piedi?


GATTO CODA

A proposito di vite dei gatti…

Con la sua fisicità elastica e con la capacità che ha di cadere senza procurarsi danni gravi, sprezzante del pericolo, il gatto ha sempre meravigliato l’uomo, guadagnandosi la fama di animale dotato di poteri magici. Ma quante vite ha il gatto per davvero?

In Italia siamo abituati a pensare che il gatto abbia 7 vite, mentre nei paesi anglosassoni gliene vengono attribuite addirittura 9.

Quale sia il numero effettivo non lo sappiamo, ovviamente, ma ciò che è certo è che tutti consideriamo i gatti quasi immortali. Avere più vite è dovuto senz’altro alla caratteristica dell’agilità, e il numero 9 può essere dovuto al suo essere un multiplo di 3, in Occidente considerato il numero perfetto.

Del resto il 9 ricorre nella mitologia felina, basti pensare alla frusta chiamata “gatto a nove code”. In questo caso non c’entrano gatti dotati di più code, ma piuttosto le lacerazioni parallele, simili ai graffi dei gatti, che tale frusta lascia sulla pelle.

I gatti cadono sempre in piedi?

Lo scheletro del gatto è composto da 245 ossa, molto elastiche e piuttosto leggere. Esse permettono al gatto scatti velocissimi e balzi “felini, appunto.

Tuttavia, quando il gatto cade da altezze considerevoli, entrano in gioco sia le ossa che il cervello, che coordina tutto il corpo in modo che la colonna vertebrale compia una torsione permettendogli di atterrare sempre sulle quattro zampe.

Questa capacità si chiama riflesso verticale e compare nei micini dalle 3-4 settimane dopo la nascita. Il ruolo del pelo, nella caduta, è invece quello di una sorta di paracadute. La velocità media di caduta di un gatto è di 100 km/h. 

Il momento più delicato è l’atterraggio dopo il volo: inarcando la schiena e flettendo le zampe, tuttavia, il gatto riesce a distribuire il peso uniformemente e assorbire meglio l’impatto.

Se la caduta avviene da un’altezza considerevole, però, diventa pericolosa anche per il gatto. E se l’altezza è scarsa, invece, il rischio è che non faccia in tempo a rigirarsi per atterrare correttamente. 
Un consiglio importante: per evitare che le mosche gli uccellini spronino il gatto a saltare nei pressi di una finestra, utilizziamo le zanzariere o meglio ancora le reti apposite che ormai si possono trovare in commercio.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!