Gatti famosi: i felini prendono il potere


Tre storie di gatti “venerati” in città

Oggi vi raccontiamo tre storie… storie di gatti diventati famosi. In alcuni luoghi i felini conquistano il cuore dei cittadini e diventano mascotte di città intere!

Rossini: il Sindagatto di Rovigo

Rossini è il gatto di Valentina che si è arresa alla sua indole da vagabondo, sicura del fatto che ormai tutti lo conoscono e lo amano. Ha diversi “pied-à-terre” in città, come il negozio di ottica di Flavia, dove ha addirittura due cucce a disposizione. Il micio era rimasto intrappolato sul tetto della chiesa di San Domenico. In tarda mattinata qualcuno lo aveva visto salire da un cortiletto interno, sul tetto di Piazza Annonaria. Poi nel primo pomeriggio il miagolio insistente ha attirato l’attenzione di molte persone: probabilmente voleva scendere, ma non era più in grado di farlo! Grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco è stato salvato.

Rossini è un gatto speciale: è incredibile vedere il rispetto e l’amore che i cittadini nutrono per la loro piccola mascotte.

Flavio: il gatto del cine-teatro Lux a Padova

Al cinema teatro Lux di Padova c’è Fulvio. Un bel gattone di dodici anni. La sua storia è buffa: Fulvio ama girare per il quartiere. In un primo tempo aveva eletto come suo luogo preferito il salone di una parrucchiera, ma dopo esser stato per sbaglio rimasto chiuso dentro, offeso, non ha più messo piede nel negozio! Si è trasferito al cinema Lux: poco prima dell’inizio di ogni proiezione, quando le persone cominciano ad arrivare, lui fa la sua apparizione. Passeggia, si ferma, osserva e si mette in bella mostra sul bancone perché adora che il suo pubblico lo ammiri! Finita la performance, se ne va per i fatti suoi per poi tornare puntuale allo spettacolo successivo e ripetere la scena. Un attore nato!

Lunga vita a Romeo!

Romeo è il SindaGatto di Vicenza. Nel 2015, ha deciso poi di stabilirsi definitivamente in città, mantenendo uno spirito libero. Tutti lo conoscono e se ne prendono cura con amore; ha ciotole con cibo, una cuccia per l’inverno e un guanto per essere spazzolato come gli piace tanto. Questo micio è sempre in cerca di coccole, si struscia sulle gambe o si rotola per terra in attesa che qualcuno  cominci a spazzolarlo. Adora i turisti in visita al giardino: loro non lesinano mai carezze e passano ore a coccolarlo in cambio di una fotografia.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

>