Gattino salvato grazie alla trasfusione del sangue di un cane


Un cane dona il sangue al gattino in pericolo di vita

Un piccolo gattino di quattro settimane è stato salvato dalla morte grazie a una trasfusione di sangue… da un cane. La piccola gatta Ellie era in condizioni critiche quando è arrivata al Vets Now a Gateshead.

L’amante dei gatti Maureen Franklin, 68 anni, fondatrice dell’ente benefico New Beginnings Cat Rehoming, l’ha presa in cura per tentare in tutti i modi di salvarla: “Quando è entrata era praticamente morta e così debole che riusciva a malapena a sollevare la testa. Non aveva globuli rossi e le sue gengive erano effettivamente bianche. Urgeva una trasfusione di sangue e hanno utilizzato quello di un cane“.

Non c’era tempo per trovare un donatore di gatti adatto, quindi l’infermiera veterinaria Helen Spry, di Vets Now, ha proposto come donatrice la sua cagnolina Bella. Questa drastica procedura è nota come xenotrapianto e ha permesso a Ellie di rimanere in vita anche se dopo un segno di miglioramento, la gattina ha ripreso a peggiorare.

La veterinaria Sara Jackson ha dichiarato: “Le trasfusioni di sangue tra due specie non sono comuni. Ma se non lo avessimo fatto, Ellie sarebbe morta sicuramenteSebbene la xenotransfusione la facesse andare avanti per diversi giorni, non era abbastanza e abbiamo dovuto cercare un donatore di sangue felino“. Il tempo scorreva e Maureen ha lanciato un appello.

Dopo un po’, grazie a Kind-hearted New Beginnings che si è fatta avanti anche per sostenere le spese del trattamento, è stata trovata una corrispondenza perfetta e la piccola Ellie ha presto mostrato segni di una notevole ripresa. Sara ha detto: “La gatta è riuscita a superare la notte e al mattino era molto più luminosa e persino mangiando e giocando. È stato fantastico vedere quanto fosse bella. Vets Now ha fatto un lavoro straordinario e gli sarò eternamente grata”.

Fonte e immagine in evidenza via

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!