Se il tuo gatto è scomparso e ti chiedi cosa fare, per prima cosa mantieni la calma e segui questa guida con 10 consigli pratici.

24 Ottobre 2022 di Redazione

Secondo alcune fonti giornalistiche, ogni anno in Italia quasi 50 mila animali domestici si smarriscono: in genere l’80% di questi sono gatti. La maggior parte sono di solito mici domestici ma estremamente curiosi che quindi, non appena trovano la porta d’ingresso aperta, si avventurano fuori e poi non ritrovano più la strada per tornare a casa. Come comportarsi in questo caso? Se il vostro gatto è scomparso, seguite questa guida con i 10 consigli da mettere subito in atto.

Ecco le 10 cose da fare se il tuo gatto è scomparso

In una situazione così delicata, ricordatevi sempre di seguire queste 10 regole d’oro:

1. Niente panico: ricordatelo sempre. Non vi aiuterà a ritrovare il vostro micio.
2. Iniziate subito la ricerca partendo dalla casa e non date nulla per scontato. Cercate nei bagni, in cucina, sotto ai letti, sul balcone, nel solaio, dentro agli armadi, nei cassetti, setacciate ogni luogo, anche quello in cui non pensereste mai di andare a guardare.
3. Avvertite i vicini e il veterinario.
4. Parlate con i vicini, domandate se qualcuno lo ha visto e dite loro di tenere gli occhi aperti uscendo.
5. Postate su Facebook (nelle pagine dedicate agli animali persi e ritrovati) il vostro appello di ricerca corredato da una bella foto del vostro gatto.
Niente panico. Ricordatelo sempre.
6. Preparate molti volantini con il vostro numero di telefono, una descrizione del micio, il suo nome e le sue abitudini. Meglio se aggiungete al messaggio anche una sua foto, per aiutare le persone a riconoscerlo.
7. Affiggete i volantini attorno a casa vostra esponendoli nelle portinerie, nei negozi e sui pali per strada, nel raggio di 500 metri dalla vostra abitazione.
8. Cercate attorno a casa vostra, specie nei prati e tra gli arbusti: magari sta dormendo da qualche parte. Guardate anche sugli alberi: ai gatti piace arrampicarsi. Se vi vengono in mente aree dove si ritrovano gruppi di gatti, andateci subito.
9. Coinvolgete amici e parenti nella ricerca e chiedete a quanta più gente possibile di ricondividere il vostro appello sui social.
10. Quando, si spera, ritroverete il vostro micio, dimostrategli tutta la vostra felicità e non sgridatelo perché potrebbe essere molto spaventato.

Kit di ricerca: ecco cosa portare

Per ricapitolare, ecco qual è il kit di ricerca da portare con voi una volta usciti di casa:
– il suo trasportino, per riportarlo a casa in sicurezza se lo ritrovate.
– i suoi croccantini preferiti, per attirarlo qualora doveste vederlo spaventato.
– delle copie delle sue foto e dei volantini da lasciare ai negozianti o da affiggere ai muri e ai pali attorno a casa vostra.

Mi raccomando, lo ripetiamo, cercate di mantenere la calma e datevi subito da fare. Il vostro micio potrebbe essersi spaventato ma essere ancora nei paraggi: non stancatevi di cercarlo e utilizzate qualsiasi mezzo di comunicazione per condividere il vostro appello di ricerca!

Se avete trovato interessante questo contenuto, vi invitiamo a leggere anche Microchip per il gatto: Cosa è? Cosa dice la legge?

Lascia un commento