I gatti riconoscono il loro padrone? Scopri in questo articolo come i nostri mici potrebbero distinguerci tra infinite altre persone.

26 Aprile 2022 di Redazione

Dopo una lunga giornata di lavoro non c’è cosa più bella che tornare a casa e vedere il nostro micio venirci incontro facendo feste e fusa. Ma è vero che i gatti riconoscono il loro padrone e quali sono i segnali per accorgersene? Scopriamolo insieme in questo nuovo articolo di Amici di casa.

Da cosa accorgersi che i gatti riconoscono il padrone

L’indole mite e silenziosa dei felini ci dà spesso l’impressione che i nostri mici siano totalmente indipendenti ed emotivamente distaccati da noi, ma non è così. Seppur in modo differente dai cani, anche i gatti dimostrano il loro affetto ai padroni e li riconoscerebbero tra mille altre persone.

Ma allora da cosa ci accorgiamo che un gatto ci riconosce? Un elemento essenziale per rispondere a questo importante quesito sono gli odori. Ogni persona ha un suo profumo, un’impronta olfattiva che lo contraddistingue. Ancor più che mediante la vista, è proprio grazie a questo odore che il nostro gatto è in grado di riconoscerci.

Credits: Canva

Inoltre, il nostro amico a quattro zampe distingue il tono di voce che abbiamo e il nostro aspetto fisico. Così, anche a distanza di tempo, gli basta fiutarci e sentirci parlare per ricordarsi chi siamo.

Ma questi straordinari animali sanno fare molto più di questo. Oltre a identificare perfettamente i loro padroni, sono dotati di una sensibilità particolare che consente loro di entrare in empatia con i pensieri e le emozioni degli umani. Sanno riconoscere i nostri stati d’animo, il nostro umore del momento, e se siamo in difficoltà sono sempre pronti a offrirci il loro silenzioso e prezioso supporto.

Se hai trovato interessante il contenuto di questo articolo, ti invitiamo a leggere anche: Perché il gatto si fa le unghie?

Lascia un commento