Killer dei gatti scagionato: aveva sparato a due gatti


Scagionato il 23enne accusato di aver sparato a due gatti

Killer dei gatti scagionato: potrebbe non essere lui il ‘cecchino’ dei gatti di Marina Romea. Un ragazzo di 23 anni è stato accusato di aver sparato contro due gatti, Oblack un gatto certosino e Ugo. Uno dei due – Oblack – deceduto successivamente. Secondo la perizia tecnica disposta dalla procura, i proiettili utilizzati da Marco Ricci, istruttore di tiro della guardia di finanza, e i proiettili in sequestro non sono compatibili con quelli estratti dal gatto perché di peso inferiore.

L’esperto inoltre ha anche escluso che le armi sequestrate hanno potuto sparare un altro proiettile simile a quello che ha falciato il gatto.

Il killer dei gatti è stato scagionato e le armi, così come i proiettili, sono già state restituite al 23enne. Le armi risultavano di libero commercio e non erano state modificate. Il giovane resta indagato per maltrattamento di animali ma alla luce della svolta tecnica sul caso, il suo legale ha auspicato che a breve si possa giungere all’archiviazione della posizione del giovane.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!