La toilettatura: otto cose da sapere!


La toilettatura: otto cose da sapere assolutamente!

A pelo lungo o a pelo corto tutti i mantelli vanno curati.

E’ vero il gatto si cura da solo della propria pulizia ecco 8 cose importati da sapere:

  • Il gatto dedica molta parte della sua giornata a leccare il pelo, tuttavia questa operazione non è scevra di rischi.Leccandosi il nostro amico inghiotte una grande quantità di pelo che a lungo andare può creare dei boli nello stomaco e portare a dolori, inappetenza e nei casi più gravi ad occlusioni intestinali
  • Cosa serve? A seconda del tipo di pelo è preferibile usare pettini di diverse dimensioni per districare nodi; guanti speciali in gomma per raccogliere il pelo morto e la polvere; spazzole morbide o con setole rigide per pettinare il sottopalco e il sovrappelo
  • Oltre alla spazzola? L’erba naturalmente.  I nostri amici che hanno la possibilità di uscire in giardino mangiano l’erba e questa li aiuta a eliminare spontaneamente piccole masse estranee. Per coloro che non dispongono di verde sono in vendita confezioni di erba per i gatti. Esistono sia bustine da seminare che confezioni già pronte per l’uso. E se inghiottisce troppo pelo? Se nonostante tutto si notasse un inserimento eccessi di peli si può somministrare al gatto per due tre giorni un cucchiaino di olio di vaselina mischiato al cibo oppure le apposite creme veterinarie
  • La spazzolatura è una cura da prevedere per tutti i gatti. Bisogna spazzolare sia quelli a pelo lungo sia quelli a pelo corto. Sicuramente i gatti a pelo lungo richiedono maggiori cure durante la muta anche più volte al giorno.  Per i gatti dal mantello lungo e semilunio si formano spesso dei nodi. Per scioglierli è suggerito l’utilizzo di un pettine a denti fitti, mentre quello a denti larghi è utile per la frange esterne. Per il gatto a pelo corto, possono esser utilizzati guanto di gomma o apposite spazzole.

La toilettatura: i gatti non vanno lavati

  • I gatti NON vanno lavati. Solo in caso di effettiva necessità. Per esempio se il micio è di colore bianco o molto chiaro e trascorre molte ore fuori casa il bagno può diventare indispensabile. Cosa fare, quindi?
  • La salute passa anche attraverso la pulizia di orecchie, occhi e denti, da tenere sotto controllo e intervenire solo in caso di necessità.In questi casi usare sempre molta delicatezza e abituare il gatto fin da cucciole alle nostre cure. Per i denti esistono paste specifiche da utilizzare con uno spazzolino da denti per bambini. Per le orecchie usare i prodotti appositi reperibili in farmacia.
  • Se un mantello è pieno di nodi, o il nostro micio ha contratto un’infestazione di parassiti o una dermatite trascurata potreste essere costretti a sottoporre il gatto a una tosatura parziale o totale.  E’ un operazione estrema che può esporre la cute del gatto a potenziali danni pertanto se starete attenti giorno per giorno al suo manto state sicuri che allontanerete e di molto questa possibilità.
Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!