Le 5 regole per viaggiare sicuri con i gatti!


Viaggiare con il gatto in auto? Le regole per un viaggio sicuro

Il gatto è un animale che non ama molto lasciare la casa per trasferirsi in posti sconosciuti. Se prevediamo che la nostra convivenza col gatto sarà animata da continui spostamenti, sarà bene cercare di abituare n da subito l’animale alle trasferte. Cosa fare per viaggiare sicuri con il nostro gatto in auto? Ecco un riepilogo delle regole fondamentali per un viaggio senza problemi.

5 regole fondamentali per un viaggio con il gatto senza problemi!

Abituiamo il gatto al viaggio con piccoli itinerari in macchina. Ogni viaggetto deve durare al massimo 30 minuti e servirà ad abituarlo al rumore dell’auto, ai suoi scossoni e all’odore dell’automezzo. Se il micio durante questi viaggi test piange o miagola e non smette dopo i primi minuti di viaggio, se vomita o non riesce a trattenere i suoi bisogni, mostra una eccessiva salivazione o una preoccupante immobilità oppure un’altrettanta esagerata attività, forse soffre di mal d’auto: converrà parlarne con il nostro veterinario che ci consiglierà degli opportuni rimedi.

Nella settimana che precede la partenza mettiamo nella cuccia del micio un asciugamano in modo che si impregni del suo odore. Quindi portiamolo con noi e durante il viaggio mettiamolo nel trasportino: servirà a farlo sentire… “a casa”. Il giorno prima della partenza inseriamo nel trasportino la sua coperta, un suo giocattolo preferito e lasciamo la gabbietta aperta in casa: la proverbiale curiosità del gatto lo spingerà a esplorarlo e a sentirlo suo.

Il gatto deve bere e mangiare diverse ore prima della partenza e deve potersi scaricare con tranquillità. Evitiamo di tenerlo nel trasportino per troppe ore senza farlo sgranchire e senza dargli cibo e acqua. Poco prima della partenza spruzziamo dei feromoni Feliway all’interno dell’auto. I feromoni, sono dei prodotti di sintesi che replicano i feromoni naturali rilasciati dai gatti quando si sentono sicuri e tranquilli nei loro territori e hanno, quindi, una funzione tranquillante.

Dopo aver chiuso il gatto nel trasportino copriamolo con un telo e portiamolo in auto. Posizioniamolo in un punto dove non risenta degli scossoni e comunque leghiamolo con la cintura di sicurezza oppure con delle corde elastiche in modo che non si sposti o cada. Attenzione: mai lasciare il micio in auto, magari parcheggiata al sole, con i finestrini chiusi.

Prima di mettere il gatto nel trasportino facciamogli indossare una pettorina. Quando lo faremo uscire per sgranchirsi le zampe avremo un solido appiglio per agguantarlo o per attaccare il guinzaglio in modo che non scappi. Dopo qualche ora di viaggio, facciamolo sgranchire. Utilizziamo le aree di sosta, magari un’area picnic, per mettergli il guinzaglio, portarlo a fare quattro passi, dargli da bere e un po’ di cibo e aspettare che faccia i suoi bisogni.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!