York Chocolate


La caratteristica estetica principale di questo bel gattone è sicuramente data dal caldo color cioccolato del suo folto mantello, che può presentarsi nella tinta unita o in abbinamento con il bianco, confinato sullo stomaco e, a volte, anche sulla collaretta. Esiste poi una varietà lavanda e anche bicolore, sempre con il cioccolato o il lavanda predominanti e con il bianco distribuito sulla collaretta, sul petto e sulla pancia, a formare una guantatura sulle zampe anteriori, mentre su quelle posteriori risale oltre il plantare. Ma colore a parte, lo York chocolate si distingue per la taglia notevole e anche per la dolcezza, la giocosità e la curiosità decisamente felina che lo spinge a investigare in modo approfondito su qualsiasi evento si verifichi in casa, rivelando un coraggio non comune.

 

Caratteristiche

Taglia: medio-grande

Pelo: da medio a lungo

Colori: cioccolato o lavanda, tinta unita o bicolore con il bianco

Costo nutrizione: medio

In famiglia: socievole, curioso, affettuoso

Ambiente ideale: appartamento o casa con giardino

 

 

Origine

Janet Chiefari, l’allevatrice americana che selezionò lo York Chocolate a partire dal 1983, iniziò questa attività quasi per caso. Fuggita dalla confusione metropolitana di New York per rifugiarsi in un’antica fattoria, trovò nella cucciolata della sua gatta Blacky, una miciona bianca e nera dal pelo lungo che si era invaghita del gatto nero dei vicini, una gattina dal fluente manto castano scuro che fu chiamata Brownie. Janet ne riconobbe il valore, la fece accoppiare con un fratellastro e ottenne due cuccioli che presentavano le stesse caratteristiche della madre: i micetti furono i capostipiti di questa nuova razza; infatti, da loro derivarono gatti sia monocolori sia bicolori, tutti rigorosamente color cioccolato. Sono stati antenati Siamesi, comuni ai due progenitori degli York Chocolate, a introdurre il gene del color cioccolato, anche se i loro discendenti sono decisamente molto più grandi: un maschio adulto può pesare anche sette-otto chili.

 

Carattere

Gatto gentile e affettuoso, lo York Chocolate è attivo e giocherellone, per cui gli va dedicato un po’ di tempo e di spazio perché possa sfogare la sua energia. In genere lega bene con tutta la famiglia, anche se si affeziona maggiormente a chi si prende più cura di lui. Di natura curiosissimo, in casa s’interessa a tutti e, di fatto, è un perfetto “maggiordomo”: quando suona il campanello si precipita all’ingresso e precede gli ospiti in salotto dove, perfettamente a suo agio, li studia attentamente… in attesa di decidere se concedersi qualche coccola dai nuovi arrivati.

 

Salute

La recente selezione della razza e la presenza di geni diversificati hanno dato vita a un micio sostanzialmente sano e robusto per il quale non vengono, al momento, segnalate patologie ereditarie di rilievo. Dunque, la sua salute andrà tutelata come quella di qualsiasi altri gatto con le opportune profilassi vaccinali standard.

 

Standard

Corpo: da medio a grande, muscoloso e massiccio, in particolare nei maschi.

Testa: cuneiforme, di media lunghezza, mento in linea con la punta del naso.

Naso: lungo e con una leggera depressione all’altezza degli occhi.

Occhi: a mandorla, profondi ed espressivi, piazzati leggermente obliqui rispetto al naso, di un intenso color oro, verde o nocciola

Orecchie: larghe alla base, appuntite e fornite all’interno di una leggera peluria.

Zampe: robuste e con una buona muscolatura, sono medio-lunghe e proporzionate con il resto del corpo.

Coda: lunga, folta, larga alla base e nel gatto adulto viene portata alta come una piuma.

Mantello: da medio a lungo, liscio, lucido, aderente al corpo e cascante sui fianchi, con sottopelo assente o scarsissimo. La sua tessitura è morbida e setosa fino alla radice e il pelo, e pur essendo sottilissimo, non ha tendenza ad annodarsi.

Colori: cioccolato e lavanda, nella versione solida o bicolore con il bianco.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!