3 cose che danno fastidio al nostro gatto


Ci sono cose che danno fastidio al gatto… e altre no!

Bianco o nero che sia, il gatto sembra proprio non avere mezze misure. Ci sono cose in grado di esaltarlo e farlo sentire amato, altre che lo divertono da morire. Viceversa ci sono alcune cose che danno fastidio al gatto.

Non tiriamogli la coda

Tirare la coda al micio equivale a fargli un bel dispetto. Il dolore non c’entra parliamo più di un grande fastidio. La coda è importante perché permette al gatto di comunicare. È la parte del suo corpo che si agita e si muove più di tutte, di continuo, lanciando messaggi in ogni secondo.

Sentirla bloccata nella “morsa” della nostra mano fa al micio l’effetto che farebbe a noi una mano sulla bocca che ci impedisce di parlare e gridare.

Non accarezziamogli il basso ventre

Il gatto dorme felice a pancia all’aria mentre noi lo accarezziamo. Ronfa, fa le fusa e sembra che tutto sia perfetto fino a quando con la mano non arriviamo a toccargli il basso ventre. Allora scatta e magari ci scappa anche un morso o un colpo di artiglio.

Come mai? Che cosa è successo che ha improvvisamente rotto la magia del momento? Semplice: i gatti reputano quella zona un punto “intimo” e chi la tocca si sta un po’ “allargando” per cui… benissimo le carezze sulla pancia ma “ora non esageriamo”.

Essere bagnati

Ai mici non piace farsi bagnare o schizzare con l’acqua. Per molti gatti può essere davvero molto fastidioso, potrebbero arrabbiarsi sul serio fino a graffiarci. Tuttavia questo non vuol dire che non amino l’acqua, anzi adorano berla fresca, pulita e limpida o addirittura dal rubinetto.

Questi sono solo alcuni esempi di comportamenti che infastidiscono il nostro gatto. Spesso quelle che noi scambiamo per giochi o coccole sono solo motivo di fastidio e disturbo della quiete del nostro gatto. Impariamo a interpretare i loro segnali per permettere a noi e a loro di vivere in totale armonia.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!