Sindaco di Genova: “da piccolo prendevo i gatti e li affogavo”. Ad oggi la smentita


Sindaco di Genova, Marco Bucci: da bambino prendeva i gatti e li affogava

Il sindaco di Genova, Marco Bucci, si è ritrovato da un giorno con l’altro al centro delle polemiche a causa di una pesante affermazione risalente ai giorni successivi. Il sindaco avrebbe dichiarato che da bambino prendeva i gatti, li metteva in un sacchetto e li affogava.

Gli animalisti chiedono le dimissioni

A sentire determinate parole, la rivolta degli animalisti non è tardata ad arrivare, moltissimi di loro stanno chiedendo con tutte le loro forze le dimissioni del sindaco. Rinaldo Sidoli, presidente di Alleanza Popolare Ecologista ha detto:

Ricordiamo al primo cittadino che  l’uccisione e il maltrattamento animale è un reato penale. Non sarebbe solo una una battuta di cattivo gusto o un  racconto di un’infanzia segnata dal sadismo, ma è anche istigazione a delinquere che porta all’emulazione. Siamo esterrefatti da questo linguaggio di violenza. È una caduta di stile che non può e non deve appartenere a un politico che rappresenta una delle più prestigiose città d’Italia”.

La smentita del sindaco

Ad oggi, arriva la smentita del sindaco, il quale si è difeso negando questa orribile affermazione. Speriamo che, non solo non lo abbia detto, ma che non lo pensi sul serio. Certe affermazioni sono un’istigazione alla violenza.

Il nostro compito, e in particolare il compito di una figura come quella del primo cittadino, è quello di insegnare certi valori come l’amore e il rispetto nei confronti dei nostri animali.

Comunicato Stampa Alleanza Popolare Ecologista

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X