Scopri in questo articolo l'interessante storia di selezione del gatto Thai e il suo carattere, perfetto per i bambini.

5 Agosto 2022 di Redazione

Dolce e intelligente, allegro e giocherellone e con due magnifici occhi blu. Una volta era lui il gatto Siamese. Scopriamo insieme la storia interessante del gatto Thai!

L’interessante storia del gatto Thai

Alla fine del 1800 giunsero in Europa due splendidi gatti provenienti dal lontano Siam, odierna Thailandia. Avevano intensi occhi azzurri, con le punte del mantello nere e il corpo color avorio. Grazie al loro aspetto elegante e alla spiccata personalità conquistarono in fretta il cuore degli appassionati. Ma le due guerre mondiali ridussero notevolmente il numero degli esemplari, così dal 1950 iniziò una nuova selezione.

Gli allevatori iniziarono a preferire gatti dalle forme più affusolate, creando così l’odierno Siamese, dalle linee estremizzate. Così il Siamese “vecchio stile” divenne quasi introvabile ed è a oggi ancora a rischio di estinzione. Nel 1988 fu fondata la WCF (World Cat Federation) e la presidente, Anneliese Hackmann, durante una visita in Russia, vide che lì Siamesi avevano mantenuto in maggioranza la morfologia del primo tipo, ormai fuori standard, e nel 1990 decise di salvarlo. Così, prima in Russia e poi in Europa, la Hackmann censì questi antichi gatti rendendoli i capostipiti di una nuova razza, o meglio, recuperando quella antica, e battezzandola “Thai”.

Un carattere perfetto per i bambini

Per natura molto chiacchierone, il Thai è anche chiamato “gatto parlante”. Il suo modo di dimostrare affetto è molto espansivo: è sempre in braccio o acciambellato su qualcuno. Sta bene in compagnia di cani e bambini, dai quali si lascia fare tutto. La femmina è più “principessa” nel suo modo di ricercare le coccole, mentre il maschio è più viscerale. Entrambi sono gatti giocherelloni e molto coccoloni.

Cucciolo Thai

Il Thai non ama la solitudine e vuole stare al centro dell’attenzione. È un gatto attivo, vivace e giocoso, ma non violento. Per questo è adatto anche ai bambini più piccoli dai quali sopporta ogni manipolazione. Ama la comodità e teme il freddo, il che lo rende adatto a una vita in appartamento.

Se vuoi conoscere meglio questa razza, visita la nostra scheda.

Lascia un commento