Il Turco Van è tra i gatti più rari al mondo nonché uno dei più antichi nel panorama felino. Scopri le sue origini leggendarie.

11 Maggio 2022 di Redazione

Simpatico e intelligente, estremamente forte e dinamico, il Turco Van non si adatterebbe mai a un piccolo appartamento. La sua casa ideale è dotata di giardino, possibilmente con qualche albero su cui arrampicarsi. E se in zona c’è un laghetto, scopriremo di seguito che l’acqua gli piace da matti.

Scopri tutte le curiosità su un esemplare affascinante, raro, e le cui origini sono davvero leggendarie.

Le origini leggendarie del Turco Van

Soffice, canterino, attivo: ecco tre aggettivi che meglio descrivono il Turco Van, uno tra i gatti più rari al mondo nonché uno dei più antichi nel panorama felino. Nonostante la selezione in Europa e Stati Uniti sia recente e risalga alla seconda metà del Novecento, la storia del Turco Van si perde nei millenni. Intriganti leggende, infatti, raccontano che due esemplari fossero a bordo dell’Arca di Noè.

Raggiunto il monte Ararat, dove approdò la mitica imbarcazione, i due intrepidi esemplari balzarono a terra e, mentre le acque si ritiravano, scesero verso il fondovalle. Qui, sempre secondo la leggenda, incontrarono Allah che diede loro la sua benedizione, imprimendo sul mantello, alla base delle orecchie e in corrispondenza della coda, le macchie scure che sono il vero “marchio di fabbrica” della razza.

Turco Van, un abile nuotatore

Il “tocco di Allah” lo ha reso davvero particolare, non solo nei colori del mantello ma anche nel carattere. Il Turco Van è equilibrato e affettuoso verso il suo proprietario ma non è tra i gatti che amano sonnecchiare tutto il giorno sul divano o farsi coccolare all’infinito. Si tratta di un esemplare molto vivace, a volte persino “scalmanato”, e mantiene un’indole giocherellona anche in età adulta. Al contrario di altri felini, poi, ha una vera passione per l’acqua e non perde occasione per giocare con un rubinetto aperto o sgattaiolare dentro la doccia.

Le cause di questo innamoramento risalgono alle sue origini. I suoi progenitori, infatti, vivevano presso il lago di Van, il più grande della Turchia. I gatti di questa razza sono tutt’ora abili nuotatori e “pescatori”. Anche il fisico, muscoloso e scattante, sembra essere stato progettato da madre natura per agevolarli nell’acqua.

Lascia un commento