Una prigione accoglie i gatti abbandonati: ecco come hanno cambiato la vita dei detenuti


Prigione In Indiana accetta i gatti abbandonati: i detenuti si prendono cura di loro

Gli animali domestici sono sempre un grande supporto e il loro potere terapeutico è noto da anni. Questi compagni pelosi ci aiutano a ridurre la depressione e l’ansia, a sentirci meno soli, a migliorare il nostro umore e persino a ridurre la pressione sanguigna.

Tuttavia, c’è un altro aspetto da considerare riguardo le capacità degli animali domestici: quella di rendere la vita migliore e di aiutare i detenuti. Nel 2015 nello stato dell’Indiana, la Animal Protection League ha avviato un meraviglioso programma nella struttura correttiva di Pendleton chiamata FORWARD.

Il programma FOWARD: i gatti insegnano ai detenuti la responsabilità

L’idea di questa iniziativa è quella di prendere i gatti abbandonati in un rifugio e metterli in una prigione in modo che i detenuti possano prendersi cura di loro. Il programma si è rivelato rapidamente utile sia per gli adorabili gatti che per i detenuti. Molti gatti che finiscono nel rifugio spesso hanno alle spalle una lunga storia di maltrattamenti e violenze, divenendo incapaci di socializzare correttamente con gli umani.

Questi felini non hanno fiducia nelle persone e hanno meno possibilità di essere adottati. Ciò di cui hanno bisogno è una cura paziente e amorevole. I gatti vengono curati dai prigionieri che li nutrono e li accudiscono. D’altra parte i detenuti ottengono una meravigliosa opportunità per imparare a prendersi cura e assumersi la responsabilità di un essere vivente.

Il direttore di APL, Maleah Stringer ha detto: “Insegna loro la responsabilità, come interagire in un gruppo usando metodi non violenti per risolvere i problemi e dà loro l’amore incondizionato di un animale domestico – qualcosa che molti di questi detenuti non hanno mai conosciuto“.

Fonte e immagine in evidenza via Bored Panda

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!