L’importanza della corretta alimentazione: #informainsieme


#informainsieme

Nasce la campagna #informainsieme, promossa da Royal Canin, per combattere il problema dell’obesità negli animali domestici. Il problema sta raggiungendo dimensioni sempre più critiche, con ben il 36 percento dei cani in Italia che risulta sovrappeso (Fonte: Adnkronos), ed è quindi importante non sottovalutarlo.

Lo slogan della campagna #informainsieme, “l’amore è calore non calorie“, rappresenta alla perfezione l’origine di questa allarmante situazione: spesso pensiamo che dare del cibo in più ai nostri amici a quattro zampe sia un gesto di affetto, mentre in realtà rischiamo di danneggiare la loro salute. Sono numerose, infatti, le patologie correlate a un’alimentazione scorretta e spesso manca l’informazione giusta per sapere come comportarsi. Lo scopo di #informainsieme è da una parte quello di spiegare le conseguenze negative per un cane sovrappeso, dall’altra di fornire gli strumenti utili per riconoscere ed evitare le abitudini sbagliate.

Flavio Morchi, medico veterinario e direttore della comunicazione scientifica di Royal Canin Italia, spiega così la questione: “L’eccessiva alimentazione è una delle principali cause associate al sovrappeso. Tuttavia, le cattive abitudini alimentari,possono essere anche la conseguenza di fattori comportamentali e ambientali come ad esempio la noia, la tendenza dell’animale a ricercare l’attenzione del proprietario chiedendo cibo anche quando non lo necessita, la scarsa disponibilità di spazio (o di tempo da parte del proprietario) per condurre un’efficace attività fisica. Per questo diventa fondamentale sensibilizzare i proprietari affinché siano consapevoli di quanto i loro comportamenti possano incidere sul benessere dei loro amici a quattro zampe”.

La campagna coinvolge i social network di Royal Canin, in particolare Instagram e Facebook, oltre al sito dell’azienda. Su quest’ultimo troviamo anche il test “Scopri che proprietario sei”, che ci aiuta a capire se stiamo commettendo degli errori. Una volta terminato il test è possibile scaricare una tabella che mostra quali sono i cibi più deleteri per la dieta del cane.

Sono previsti anche appuntamenti dal vivo, in collaborazione con i veterinari di zona che aderiscono all’iniziativa. Si possono trovare qui tutte le informazioni sulle date e i luoghi.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

X