Fa caldo: cosa dare da mangiare al nostro cane?


Foto a cura di Nathalie de Boever

Durante l’estate la questione dell’alimentazione può diventare complicata; infatti, tra le tante accortezze da considerare per la sicurezza del cucciolo durante la bella stagione, c’è anche quella di evitare pasti troppo elaborati e pesanti. Di conseguenza, spesso ci si deve re-inventare cuochi e nutrizionisti per capire quali potrebbero essere alimenti adeguati e freschi per i nostri amici a quattro zampe che spesso si dimostrano fiacchi e inappetenti. Ideali sono i preconfezionati umidi gustosi e digeribili, da aggiungere a piccole dosi alla solita pappa per insaporirla. Le carni devono essere magre e leggere, eventualmente alternate a ricotta o fiocchi di formaggio

Per invogliare i nostri cani a mangiare è bene servire i pasti nelle ore meno calde. Per quanto riguarda la temperatura, i nostri amici in genere gradiscono pappe tiepide o a temperatura ambiente anche d’estate.

I cani possono mangiare la frutta?

Allo stesso tempo, merende e spuntini, soprattutto a base di zucchero, dovrebbero essere evitati, mentre sono da favorire frutta e verdura. La verdura è utile per stimolare la motilità intestinale, anche considerato che il calo di appetito indotto dal caldo può rallentare la peristalsi.

La frutta, invece, è spesso molto gradita dai nostri pelosi. Per esempio, molti padroni si chiedono se l’anguria, frutto estivo per eccellenza, possa essere mangiata in sicurezza dai cuccioli: la risposta è sì, ma con qualche accorgimento di cui vi parleremo. Infatti, le angurie, oltre alle arance, alle mele e alle banane, sono adatte alla dieta dei nostri cani. Tra le numerose proprietà benefiche del cocomero le più note sono quelle antinfiammatorie e antiossidanti, e a esse si aggiunge la presenza di licopene, vitamina C, acido pantotenico, rame, vitamina A, potassio, biotina, magnesio, vitamina b6 e vitamina b1, preziosi nutrienti per l’organismo.

Foto a cura di Photo_teria
I benefici del cocomero per il nostro cane 
  • L’anguria è fonte di beta-carotene, che migliora la vista.
  • Contiene molta acqua e quindi è ottima per idratare e per prevenire il famoso colpo di calore, che può avere gravi conseguenze sul nostro Fido.
  • L’anguria è ricca di vitamina C, che rafforza il sistema immunitario e aiuta ad assorbire correttamente il ferro.
  • L’anguria contiene potassio, utile per il corretto funzionamento degli enzimi e per mantenere in salute muscoli e nervi, e magnesio, importante per l’elaborazione cellulare canina.
  • Ha poche calorie e questo la rende lo snack ideale anche per i cani in sovrappeso.
  • Apporta citrullina, utile per prevenire malattie cardiovascolari e per garantire il recupero muscolare. Quindi è perfetta anche per gli animali più sportivi.
Errori da evitare

Chiaramente, l’anguria non può essere sostitutiva dei pasti e soprattutto non deve essere dispensata in abbondanza, in quanto ricca di zuccheri, poco salutari per il nostro cane. Ecco alcuni accorgimenti per mangiare in sicurezza:

  • Non somministrare più di due pezzetti.
  • Eliminare sempre i semi che non sono facilmente digeribili per il cane.
  • Eliminare la buccia in quanto può causare disturbi gastrointestinali.
  • Fare attenzione che il cane non sia allergico al cocomero; per verificarlo basta dare un pezzo piccolo del frutto e fare attenzione a eventuali reazioni insolite.

Quindi, seguendo i nostri consigli, via libera alla degustazione dell’anguria insieme al nostro peloso durante i pomeriggi assolati d’estate!

L’importanza dell’acqua

È bene ricordare che, oltre all’assunzione dell’acqua attraverso la frutta, per i cani è importante anche bere, poiché aiuta a mantenere costante la temperatura interna. I cani, infatti, hanno poche ghiandole sudoripare e quando il loro corpo si surriscalda devono trovare metodi alternativi per ritornare ad una giusta temperatura. Bere acqua, insieme a una frequenza respiratoria più alta, porta a un processo di evaporazione a livello della lingua.

Per questo motivo, è sempre bene lasciare al proprio cane una ciotola piena d’acqua, soprattutto nel periodo estivo. Alcuni dei nostri amici a quattro zampe prediligeranno l’acqua corrente o l’acqua dei sottovasi delle piante: non bisogna sgridarli, piuttosto permettere loro di bere quando ne hanno voglia. Ma se i sottovasi ospitano piante nocive, allora evitiamo!

Acqua in bottiglia o di rubinetto?

Non ci sono particolari differenze fra le due. Ma attenzione se il cane è predisposto a sviluppare calcoli e concrezioni; in questo caso sarà meglio evitare di consumare l’acqua di rubinetto se viviamo in una zona con alta concentrazione di calcare.

cane estate

 

 

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!