Fido: alleato perfetto contro la depressione


Il cane come rimedio naturale alla depressione

La depressione è una malattia malvagia che colpisce all’improvviso; ma cosa hanno in comune cane e depressione?
La risposta la si trova nel fatto che il cane è un “metodo naturale” contro la depressione, rappresenta la medicina migliore per alleviarne i sintomi.

Negli ultimi anni stiamo assistendo a una diffusione capillare della Pet Therapy: negli ospedali, negli Istituti di cura e nelle case di riposo questo intervento sussidiario arricchisce e coadiuva le tradizionali terapie e può essere impiegato su pazienti di qualsiasi età ed affetti da diverse patologie con l’obiettivo di miglioramento della qualità di vita dell’individuo e del proprio stato di salute.

Avere un animale domestico allontana il pericolo della depressione

Secondo gli ultimi studi in materia, bastano pochi minuti in compagnia di un cane o di un gatto per diminuire l’ansia e sentirsi meno stressati. Questo perché, quando siamo in compagnia di animali, si abbassa il livello di cortisolo, l’ormone dello stress  e aumenta la produzione di serotonina, una sostanza chimica associata al benessere.

In secondo luogo, possedere un animale domestico implica assumersi delle responsabilità: la cura quotidiana di un altro essere vivente fa aumentare l’autostima, accresce il senso di efficacia e “fa sentire utili“; le persone che possiedono un animale domestico e lo amano, inoltre, saranno meno propense a lasciarsi andare allo sconforto, all’ansia, magari chiudendosi in casa: sanno che l’animale necessita di un programma giornaliero e faranno di tutto per rispettarlo, in nome del grande amore che unisce uomo-animale.

Non possiamo dimenticare inoltre che la presenza di un peloso offre una costante e amorevole presenza: un quattrozampe assicura un amore incondizionato, facendo in modo che il senso di solitudine e abbandono che colpisce il padrone, venga meno.
L’avere un cane focalizza l’attenzione del padrone sull’animale spezzando la catena dei pensieri negativi di una persona depressa: al bisogno di uscire di un cane corrisponderà la fine o la pausa dell’isolamento dell’uomo che sarà costretto, di conseguenza, ad interagire con il mondo esterno e le persone.

In conclusione la presenza di un quattrozampe apporta una serie di nuovi stimoli alle persone depresse, che consentono alla persona di spezzare le catene della solitudine e della negatività.

Per chi pensa di non farcela a gestire un animale domestico proprio, ricordiamo che esistono diverse associazioni che offrono un servizio di Pet Therapy.

 

 

 

 

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!