Morso del cane: le 10 razze più potenti


Le 10 razze con il morso più potente

Tutti i cani, se vogliono, possono mordere con forza notevole, anche i più piccoli. Ma alcune razze di cani sono dotate di una potenza del morso davvero impressionante. La forza dipende da diversi fattori, come la taglia ma soprattutto la forma della bocca e lo sviluppo dei muscoli che azionano il morso.

La classifica

Ecco la classifica delle 10 razze canine con il morso più potente, ricordando che la misura usata indica la pressione (in kg) esercitata da ogni centimetro quadrato della bocca del cane.

1 Pastore dell’Anatolia (Kangal Coban Kopegi): possente cane da guardia e difesa del bestiame, è un Molossoide originario dell’Anatolia, una vasta regione della Turchia. La potenza del suo morso è stata misurata in 52 kg per cm2 (per avere un’idea di cosa significhi, si pensi che la tigre ha una potenza del morso pari a 73 kg per cm2, una delle più elevate al mondo).

2 Cane Corso: famosa razza italiana da guardia e difesa personale, anche il Corso è un Molossoide e le sue origini risalgono a Roma antica, dove era molto apprezzato come cane da combattimento nei circhi e per la caccia al cinghiale, che doveva attaccare e uccidere con il suo potente morso che raggiunge i 49 kg per cm2

3 Dogue de Bordeaux: è il mastino francese, discende dagli antichi cani da guerra e da caccia grossa dei Galli, le popolazioni di origine celtica che vivevano in Francia. Validissimo guardiano e difensore, ha la testa più grande del mondo canino e, come il Corso, è anche piuttosto atletico nonostante la taglia notevole. Il suo possente morso raggiunge i 39 kg per cm2.

4 Tosa Inu: grosso cane giapponese utilizzato tuttora nei combattimenti, che in Giappone sono ancora legali (per fortuna meno cruenti e crudeli di quelli che, purtroppo, ancora vengono disputati illegalmente anche in Italia). Le sue origini sono abbastanza recenti, seconda metà dell’Ottocento, e si devono all’incrocio tra il Bulldog inglese originario, il San Bernardo, il Mastiff Inglese, il Bull Terrier altre razze ancora. La potenza del suo morso raggiunge i 38, 9 kg per cm2.

5 Mastiff Inglese: è il mastino della tradizione britannica, probabilmente il cane più massiccio al mondo (il record di peso spetta quasi sempre a maschi di questa razza, che raggiungono e superano i 100 kg. Un soggetto di nome Zorba è arrivato addirittura a 156 kg), di antichissima origine. Guardiano stanziale, devoto in modo commovente alla famiglia, è stato anche il difensore di castelli e manieri inglesi per tutto il Medioevo. Il suo morso arriva a 38 kg per cm2.

6 Presa Canario (ex Dogo Canario): razza originaria delle Isole omonime, le Canarie, che si trovano al largo della costa atlantica del Marocco ma appartengono alla Spagna. Difficile risalire alle sue origini ma sappiamo che è stato ampiamente utilizzato nella doma dei tori, nella difesa delle fattorie e nei combattimenti, compiti per i quali ha tutte le doti necessarie per selezione. La potenza del suo morso raggiunge i 37,9 kg per cm2.

7 Dogo Argentino: cane sviluppato in base a un progetto vero e proprio da parte di un medico argentino appassionato di caccia grossa. Antonio Norez Martinez, questo il suo nome, negli anni Venti fece incrociare un grosso cane da combattimento locale, il Perro de pelea Cordobes, con Bull Terrier, Bulldog, Mastino dei Pirenei, Pointer, Dogue de Bordeaux, Irish Wolfhound, Alano, Boxer e Mastino Spagnolo. Un cocktail che ha creato una razza in grado di attaccare e uccidere un puma o un pecari (il cinghiale sudamericano). Il suo morso arriva a 35 kg per cm2.

8 Leonberger: è il più grande cane da famiglia oltre che abile nel soccorso nautico. Originario della città di Leonberg, in Germania, il Leonberger è stato cane da fattoria, da traino di carretti e anche da guardia, ma non ha un carattere battagliero, anzi. Proprio per questo, da molti anni è allevato come cane da famiglia e la sua dote principale è proprio la grande capacità di amare e il bisogno di essere coccolato. Raramente morde ma in ogni caso la sua potenza è di 28 kg per cm2.

9 Rottweiler: famoso cane da guardia e difesa, tedesco anche lui, viene dalla città di Rottweil dove si incontrano statue dedicate alla razza Rottweiler. Discende dai cani usati un tempo dai mandriani e dai macellai della zona per gestire e custodire i bovini e, si pensa, ancora prima dai cani al seguito delle legioni romane quando hanno conquistato questa parte della Germania. Eccellente nel suo ruolo storico, è molto intelligente e impara anche tanti altri compiti. Il suo morso raggiunge i 23 kg per cm2.

10 Pastore Tedesco: il più noto tra tutti i cani, icona della sua specie, il Pastore Tedesco è stato selezionato a fine Ottocento in Germania per avere un cane capace di fare praticamente tutto in ambito militare: guardia e difesa, soccorso, staffetta, cane-infermiere e via dicendo, ma poi si è rivelato capace di svolgere tanti altri compiti di grande utilità per noi e tuttora è tra le razze più utilizzate per esempio nella lotta alla droga, nella ricerca di esplosivi, nel soccorso in caso di catastrofe e su valanga. Il suo morso comunque non scherza: 16 kg per cm2.

Morso del cane: precisazione

Misurare correttamente il morso di un cane è ovviamente molto difficile, perché la sua potenza dipende dalle circostanze. Per esempio, un morso per autodifesa di fronte a un pericolo considerato mortale dal cane sarà il più forte in assoluto, mentre quello dato a un dinamometro (lo strumento usato per misurare la potenza del morso) è sicuramente meno potente. Quindi, questi valori sono probabilmente sottostimati. Ma rendono l’idea.

E il morso del lupo?

Ancora più difficile misurare la potenza del progenitore del cane, il lupo grigio euroasiatico, poiché è un animale selvaggio e anche se allevato in cattività è assai meno collaborativo del cane. In ogni caso, alcune ricerche indicano che abbia una potenza massima (il morso per salvarsi la vita) pari a circa 200 kg per cm2!

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!