Qual è la dieta corretta per il cucciolo?


L’arrivo di un cucciolo in casa porta immensa gioia alla sua nuova famiglia. Ma un cagnolino, oltre che amore, richiede anche impegno e attenzione. Una dieta equilibrata è il primo passo per garantire al nostro piccolo amico un futuro e una crescita sani. Per prima cosa, quando il nostro cucciolo arriva nella sua nuova casa, è necessario dargli del tempo per abituarsi al nuovo ambiente che lo circonda. Dopo qualche giorno, occorre sempre portarlo dal veterinario per una visita di controllo: lo specialista infatti sarà in grado di guidarci durante tutte le fasi della crescita del nostro animale.

Nel frattempo, garantire al nostro piccolo amico una dieta sana ed equilibrata è indispensabile. Ma come fare? La Federazione Cinologica Internazionale ha riconosciuto circa quattrocento razze di cane nel mondo, ognuna con le sue esigenze, senza contare le innumerevoli variabili di meticci, ognuna con le proprie caratteristiche. I cani di piccola taglia, per esempio, si sviluppano assai velocemente: in pochi mesi il loro peso corporeo cresce di venti volte (Scopri di più sull’alimentazione adatta ai cani di piccola taglia!) ; i cani di taglia maggiore, invece, si sviluppano più lentamente, la loro crescita si completa in circa due anni. Dunque è normale che chiedersi: cosa deve mangiare il nostro cane? Come varia l’alimentazione in base al peso? Con che frequenza nutrirlo?

Quando dare da mangiare al nostro cucciolo?

Che sia più lento o più veloce, il processo di crescita del nostro cucciolo va accompagnato seguendo tappe precise nella sua alimentazione.

  • Tra i due e i tre mesi di vita un cucciolo va nutrito almeno quattro volte al giorno: colazione, pranzo, merenda e cena;
  • Tra i tre e i cinque mesi di età le razioni quotidiane si possono ridurre a tre;
  • Dopo i cinque mesi, possiamo passare a due razioni al giorno. Nei cani di taglia più grande, questi passaggi possono essere più graduali nel tempo e spesso è bene restare su tre razioni al giorno.

Inoltre, al contrario dell’acqua, che deve essere sempre a disposizione dei nostri cuccioli, la ciotola del cibo va lasciata loro solo per una decina di minuti. Va presentata ad orari regolari, possibilmente sempre nello stesso luogo. Il nostro amico a quattro zampe non deve abituarsi ad avere risorse di cibo sempre disponibili, sia perché in questo modo ricava un importante insegnamento dal punto di vista etologico, sia perché l’abitudine a nutrirsi in una determinata fascia oraria migliora le capacità digestive e l’assimilazione dei nutrienti del nostro cucciolo.

Cosa mangiano i cuccioli?

Durante il suo percorso di crescita, è importante che il nostro cane riceva tutti i nutrienti di cui ha bisogno, e nelle giuste dosi. In caso contrario, durante lo sviluppo potrebbe andare incontro a problemi anche gravi.

Sono indispensabili le proteine, soprattutto gli amminoacidi essenziali, così come i lipidi. Questi ultimi, sia di origine animale che vegetale, rappresentano la principale fonte di energia per i cuccioli, e per tale ragione devono essere sempre presenti nella ciotola. Nello specifico, per quanto riguarda il gruppo dei lipidi, non devono mancare ai nostri piccoli amici gli acidi grassi essenziali della serie omega-3 e omega-6. Ovviamente, dobbiamo anche cercare di evitare eccessi di grassi, che possono condurre a una condizione di obesità. In generale, teniamo a mente che i lipidi devono costituire tra il 10 e il 15% della sostanza secca.

Sono anche indispensabili l’acido cosaesaeneoico, che contribuisce allo sviluppo delle attività cerebrali e della vista, e l’acido eicosapentaenoico. Sebbene anche le vitamine e i minerali siano fondamentali, per esempio per quanto riguarda lo sviluppo dello scheletro, oggi l’integrazione di calcio e vitamina D non viene più considerata benefica per i nostri cuccioli, poiché eccessi di tali sostanze sono dannosi. Infine, soprattutto per le razze più esposte a problemi alle articolazioni, può essere utile integrare con glucosamina e condroitinsolfato.

Dove trovare il mangime adatto ai nostri cuccioli?

Tutti questi consigli e suggerimenti possono spaventare, o per lo meno lasciarci spaesati. Ma per fortuna negli ultimi decenni si sono compiuti passi da gigante nell’industria del petfood. Oggi, in Italia, sono in commercio diverse varietà di cibo dedicato ai cuccioli, specifiche per ogni fase d’età dei nostri cagnolini e spesso anche adatte alle diverse razze. Sia per quanto riguarda i nutrienti, sia per quanto riguarda le diverse formulazioni (secco, umido, i diversi tipi di crocchette), si cerca di andare incontro alle esigenze di ogni cane.

Infine, non dobbiamo dimenticare che il veterinario è la guida ideale per accompagnarci in questo percorso fatto di amore e impegno, e a guidarci durante la crescita dei nostri cuccioli!

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!