Il cane Angelo: la sua storia diventa un film


Il film sulla storia del cane Angelo

Angelo era un cane randagio che viveva a Sangineto. Era, perché la povera anima innocente è stata prima torturata e poi uccisa da un gruppo di ragazzi, senza nessun motivo.
Nessun motivo, se non quello di voler sfogare la loro rabbia, voler combattere la noia di una vita passata in un piccolo paese in provincia di Cosenza. Così hanno spezzato la vita di un povero cane che non faceva male a nessuno. I ragazzi hanno prima torturato Angelo, non contenti lo hanno appeso a un albero e cosa ancora più sconcertante, hanno ripreso la scena con i loro telefoni e hanno postato il video su Facebook. La psicologia criminale direbbe che questi ragazzi, con le loro azioni, hanno dimostrato una pericolosità sociale elevata. Il processo, conclusosi da poco ha visto la condanna dei quattro a sedici mesi di reclusione, il massimo della pena prevista per il reato ascritto loro.

Il film sulla storia del cane Angelo

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!