Otto, il cane bagnino salva una ragazzo polacco dall’annegamento


Otto un cane molto speciale

Sono circa le 16 di sabato pomeriggio quando nelle acque di Mondello, a Palermo, un cane ha salvato un tredicenne polacco che rischiava di annegare.
all’Onde Beach, uno dei lidi dell’italo-belga, azienda che ha in concessione la spiaggia di Mondello, una mamma cerca disperatamente il suo bambino, Mathias, di soli tredicenni, ma il  ragazzo sembra essere scomparso nel nulla.
Passa mezz’ora e la donna è ormai disperata; viene allertata a questo punto la guardia costiera e sul posto giungono anche una volante della Polizia e due moto d’acqua; passano altre due interminabili ore ma del ragazzino nessuna traccia.

ACS-Associazione Cani Salvataggio

Entrano in azione a questo punto tre unità cinofile di salvataggio della ACS-Associazione Cani Salvataggio in servizio a Mondello: cani bagnino addestrati ad aiutare bagnanti in difficoltà.
Otto è uno dei cani, un bellissimo Labrador nero, che partecipano alle ricerche. Il suo conduttore, Alessandro Montes, gli fa annusare una maglietta del giovane e iniziano insieme a perlustrare la spiaggia.
Improvvisamente Otto nota un movimento in acqua e inizia ad abbaiare in direzione di alcuni pedalò; si intravede la testa di un bambino che fuoriesce dall’acqua. Il ragazzo non sembra essere cosciente. 

Alessandro non ci pensa un attimo e si tuffa in mare per raggiunge il luogo indicato dal cane; qui  trova Mathias, confuso e disorientato.
Applausi e coccole per Otto che, grazie al suo istinto, ha permesso il ritrovamento del ragazzino.

Commenta via Facebook

Like it? Share with your friends!

>